Leafs, incredibile figuraccia battuti da un goalie di fortuna

di corriere canadese del February 24, 2020

TORONTO - Incredibile, assurdo, umiliante. Perfino ridicolo, se ci pensate bene. Nella loro storia secolare i Leafs ne hanno combinate di cotte e di crude, ma quello che sono riusciti a fare sabato sera supera ogni limite e sconfina nel ridicolo.

Pensate, un tizio di 42 anni, con un rene in meno, che di mestiere guida lo zamboni (la macchina che sistema il ghiaccio dopo ogni periodo) per i Marlies, ha stabilito un record inverosimile: debuttare e vincere una partita di campionato contro la squadra della sua città, Maple Leafs.

David Ayres per una notte è diventato protagonista nel campionato del disco. Nel match tra i Toronto Maple Leafs e i Carolina Hurricanes entrambi i portieri della squadra in trasferta si sono infortunati durante l’incontro. Come da regolamento in ogni arena ci dev’essere a disposizione in caso di bisogno un "portiere d’emergenza" di norma proveniente da squadre amatoriali o di senior locali ed è stato proprio questo il caso per Ayres.

Nonostante abbia incassato due reti nei primi due tiri col passare del tempo il 42enne ha poi preso fiducia, parando 8 conclusioni e trovando la vittoria (venendo pure nominato prima stella dell’incontro!).

I Canes hanno infatti espugnato Toronto per 6-3 e gli spettatori hanno tributato al portiere di fortuna una standing ovation.

Gli incredibili Leafs erano reduci dal 4-0 rifilato al Pittsburgh, vittoria-rivincita per il 5-3 di tre giorni prima, avevano la chance di battere un concorrente alla zona playoff, Carolina appunto, ma hanno fallito l’obiettivo nel modo clamoroso già descritto. È risaputo che la supervalutata squadra di Toronto va avanti a corrente alternata, un passo avanti e due dietro.

Le pecche più gravi sono 1) l’inconsistenza, 2) la mancanza di spirito battagliero, 3) il non provare né imbarazzo, né vergogna quando le cose vanno di male in peggio, come nel match con il Carolina.

Quando alla fine della stagione regolamentare mancano un ventina di partite, i Leafs sono ancora nel pieno della battaglia per un posto al playoff. Ma per qualificarsi dovranno evitare di avere serate ridicole, come quella di sabato.

*David Ayers ha avuto 500 dollari per aver difeso la porta del Carolina. Questa infatti e' la tariœa stabilita per la circostanza dalla Nhl.

 

Potrebbero interessarti...

Lo schiaccianoci: una favola per piccoli e grandi
di corriere canadese il November 28, 2017
TORONTO - Le lucine colorate già brillano nelle case e nei negozi. In alcune zone della città Babbo Natale ha già sfilato per salutare e raccogliere le richieste dei bambini. I negozi invitano a fare acquisti senza aspettare l’ultimo momento. Natale sarà tra meno di un mese.
Ogni anno, almeno in uno dei teatri, non solo di Toronto e dintorni, ma anche in altre città del mondo, torna puntuale un classico al quale almeno una volta bisogna assistere: Lo schiaccianoci, balletto sulle musiche di Pëtr Il’ic Cajkovskij (si pronuncia Ciaicoski).
Lo spettacolo nel suo insieme ha qualcosa di magico. Sarà per le musiche, sarà per le presenze leggiadre in palcoscenico, sarà perché è ambientato nella notte di Natale.  
Anche agli adulti viene offerta la possibilità di tornare bambini e di sognare ancora una volta, come quando si rimaneva incantati dal racconto di una favola.
Il tutto infatti si ispira al racconto di E. T. A. Hoffman, Schiaccianoci e il re dei topi. 
Nei primi anni novanta dell’Ottocento, il direttore del Teatro Imperiale di San Pietroburgo , Ivan Vsevolojski, commissionò al musicista Cajkovskij la composizione di un nuovo balletto dopo il successo già ottenuto con La bella addormentata. Il compositore si fece aiutare da Marius Petipa, con cui aveva già lavorato per altre opere, il quale gli propose un adattamento realizzato da Alexandre Dumas padre che rielaborò una versione più semplificata dello scritto di Hoffman.
Il quotidiano italiano in Canada
© Copyright M.T.E.C. Consultants LTD.
3800 Steels Ave. W., Suite 300, Vaughan ON, Canada
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.