CorrCan Media Group

La Lazio volerà con il “suo” aereo

La Lazio volerà con il “suo” aereo

La Lazio volerà con il “suo” aereo

ROMA – Il presidente della Lazio, Claudio Lotito, è notorio che sia uomo di grandi ambizioni. Molti tifosi biancocelesti però lo hanno a più riprese criticato per avere il “braccino corto”, in parole povere di essere un po’ tirchio, in particolar modo quando si tratta di acquistare nuovi giocatori.

A prima vista però non si direbbe che ciò stia accadendo – almeno in questa occasione – considerato che il patron della prima squadra della Capitale vuole dotare la sua squadra di un aereo con cui la Lazio possa viaggiare sia in Italia, che in Europa, al pari di Real Madrid, Bayern Monaco o Manchester Utd. Questo specialmente in un periodo in cui la pandemia di Covid- 19 impone a qualunque squadra di calciatori professionisti di incorrere nel minor numero di contatti possibili con persone che siano esterne al suo ambiente, onde evitare contagi. E la Lazio sta purtroppo pagando tributo anche sotto questo aspetto, con la querelle relativa a casi presunti, acclarati o meno, di positività al coronavirus da parte di suoi giocatori o membri dello staff in seno alla squadra.

Ma torniamo all’aereo con l’effige dell’aquila ed i colori biancocelesti o biancazzurri che dir si voglia. Ebbene, si tratterebbe – come anticipato dal quotidiano romano Il Messaggero e ripreso da emittenti molto care al tifo laziale come RadioSei – di un velivolo appartenente alla compagnia bulgara low-cost Tayaran Jet, con sede fiscale a Sofia, capitale appunto della Bulgaria. La compagnia aerea sarebbe però stata fondata, nel 2017, da un gruppo di imprenditori italiani, come si legge dal sito worldairlinesnews.com.

La compagnia, che effettua voli e collegamenti nazionali tra alcune città italiane – tra cui Roma, Bologna, Catania e Palermo – e tratte europee, collegando la capitale bulgara Sofia a diverse altre città del Vecchio Continente, possiede solo tre aerei, tutti prodotti dalla Boeing e modello 737-300, con capienza massima di 150 passeggeri.

Secondo un altro sito online specializzato, planespotters.net, questi velivoli avrebbero un’età media di 25,1 anni, dunque prodotti dalla Boeing intorno alla metà degli anni ’90 o ancor prima. L’aereo, presumibilmente noleggiato in leasing dalla Lazio, avrà sul timone di coda l’effige dell’aquila stilizzata e sulla carlinga i colori biancoazzurri della società romana, oltre alla dicitura S.S. Lazio 1900 sui motori di serie CFM56-3. L’equipaggio sarà composto da piloti italiani, mentre il personale in cabina dovrebbe essere di cittadinanza bulgara.

Il primo viaggio previsto per l’aereo della Lazio sarà in occasione della trasferta di campionato, a Crotone, o di quella di Champions League a Dortmünd.