CorrCan Media Group

Roberta Battaglia, la piccola grande voce che ha stupito l’America

Roberta Battaglia, la piccola grande voce che ha stupito l’America

Roberta Battaglia, la piccola grande voce che ha stupito l’America

TORONTO – Claudio Baglioni, nel 1972, cantava Questo piccolo grande amore, uno dei suoi più grandi successi che lo portarono ad essere conosciuto da tutta la platea italiana.

Oggi – quasi 50 anni dopo e dall’altra parte dell’oceano – ci troviamo a parlare di una ‘piccola grande voce’, quella di Roberta Battaglia, una giovanissima cantante italocanadese che di strada ne farà tanta, su altrettanti palchi da concerto. Piccola perchè Roberta ha solo 10 anni, compiuti lo scorso 22 agosto, ma grande perchè dimostra una maturità canora che va ben oltre la sua pur tenera età.

Martedi sera, Roberta Battaglia – figlia di Alessandro, regista radiofonico della CHIN, a Toronto – è apparsa, insieme a mamma Gabriella, sugli schermi della NBC come concorrente del programma televisivo America’s Got Talent, giunto alla sua quindicesima edizione. E Roberta ha sbaragliato tutti!

Sebbene fosse apparsa emozionatissima ed addirittura in lacrime per la gioia – sia dietro le quinte, che poi sul palco, davanti alle tremila persone che affžollavano il Pasadena Civic Auditorium di Los Angeles – Roberta ha interpretato magistralmente Shallow, il brano che a Lady Gaga valse l’Oscar come miglior canzone originale nel 2019 per il film A Star is Born. E possiamo dire davvero che ‘è nata una stella’, mutuando il titolo del film, visto che Roberta ha raccolto prima una standing ovation di tutto il pubblico presente nell’auditorium, mentre ancora cantava, e subito dopo il “golden buzzer” ossia quel riconoscimento, da parte della giudice ed attrice colombiana Sofia Vergara, che le permetterà di accedere direttamente alle semifinali del talent statunitense, in programma ad agosto.

Roberta – nata a Toronto – ha iniziato a cantare alla tenerissima età di due anni e mezzo, per poi iniziare, l’anno successivo, ad esibirsi insieme al papà Alessandro – originario di Napoli e giunto in Canada nel 2008 – anch’egli cantante e pianista.

“Sono felicissimo ed orgoglioso di Roberta, come papà e come artista”, ha detto Alessandro al Corriere Canadese – “perchè mia figlia ha realizzato un grande sogno”.

Roberta ha incantato tutto il pubblico presente a Los Angeles e la vastissima platea televisiva che segue America’s Got Talent (incluso chi vi scrive, ndr) offrendo una interpretazione di un brano splendido ma altrettanto difficile da cantare, specie per una giovanissima.

Eppure anche l’altro giudice del talent televisivo, Simon Cowell, ha invitato Sofia Vergara a “chiudere gli occhi” mentre Roberta cantava con voce potente, perchè sembrava che – sul palco – ci fosse Angelina Germanotta, ossia Lady Gaga in persona, invece della piccola grande cantante italocanadese.

Roberta ha proprio Lady Gaga, Pink e le compiante Whitney Houston ed Aretha Franklin tra le sue cantanti preferite ed a cui si ispira, amando il soul e l’R&B, ma ama ascoltare e cantare lei stessa brani di Giorgia, Laura Pausini e della indimenticabile Mia Martini.

“Roberta canta in italiano, inglese ed in napoletano”, – sottolinea orgoglioso il papà, rivendicando le sue origini partenopee – “e tifa per il Napoli” essendo anche lei stessa una calciatrice per passione. Ma il vero amore di Roberta – non c’è bisogno di sottolinearlo – è la musica, come lei stessa ha ricordato durante la registrazione della puntata di America’s Got Talent.

“I have big dreams – sogno in grande” ha detto con la sincerità di una bambina, ma al tempo stesso con la sicurezza di una giovanissima cantante che ha già anni di esperienza davanti al pubblico. E per farle affinare queste straordinarie ed innate capacità canore, papà Alessandro e mamma Gabriella hanno iscritto Roberta alla Arcadia Academy of Music di Woodbridge, dove prende lezioni di canto e di pianoforte.

Le possibilità che questa giovanissima cantante di Toronto possa seguire le orme di una delle sue interpreti preferite, quella Laura Pausini che – a soli 19 anni, nel 1993 – vinse il Festival di Sanremo nella categoria dei giovani, sono davvero tante. “Sarebbe un sogno vederla a Sanremo” dice emozionato il papà Alessandro.

Intanto, Sofia Vergara ha chiesto ieri a Roberta “Cosa farai col milione di dollari in palio, se vincerai AGT?”. “Comprerò una ‘fidanzatina’ al mio cagnolino Happy” ha risposto Roberta. In bocca al lupo!