CorrCan Media Group

Weekend violento, sparatorie e morti

Weekend violento, sparatorie e morti

TORONTO – L’emergenza continua. Non sembra esserci tregua.

A Mississauga come a Scarborough, a Brampton come a Etobicoke le sparatorie si sono susseguite da venerdì a ieri lasciando feriti e morti.

Poco prima delle 6:30 di sabato sera a Mississauga un ragazzo di 17 anni è stato ucciso ed altre cinque persone sono rimaste ferite in quello che la Peel Regional Police ritiene un “attacco mirato”.

L’intervento degli agenti è stato richiesto su Darcel Avenue vicino Morning Star Drive in prossimità di un parkette che si trova dietro a un edificio.

Un ragazzo di 17 anni è deceduto sul colpo, una donna di 50 anni si trova ricoverata in un centro traumatologico in condizioni gravissime ed altri quattro ragazzi – una di 13 anni, uno di 16 e due di 17 – sono rimasti feriti dai proiettili.

Il chief della Peel Regional Police Chris McCord ritiene che l’attacco abbia avuto come bersaglio un gruppo che stava girando un video rap nella zona e che alcune delle vittime si siano trovate nel posto sbagliato al momento sbagliato.

I sospetti, secondo il chief, sono più di sette mentre i bossoli trovati sono stati oltre cento.

Secondo McCord il motivo dell’attacco è un precedente video girato nella zona e postato online: nel filmato ci sarebbero “informazioni” che riguardano altre persone della comunità e questo è quello che, secondo il capo della polizia, ha “scatenato la furia degli aggressori”.

Dalle prime indagini risulta che i sospetti – che indossavano abiti scuri e passamontagna – si sono avvicinati al gruppo di nascosto camminando lungo un lato dell’edificio ed hanno sparato all’impazzata con pistole semiautomatiche prima di fuggire a piedi. Una sparatoria, questa, definita dal sindaco di Mississauga Bonnie Crombie “un crimine insensato”.

Non sarebbe in condizioni critiche un uomo che è stato ferito da colpi di arma da fuoco a Scarborough all’esterno di un edificio su Blackwell Avenue in prossimità di Tapscott Road. Secondo la polizia i colpi esplosi sono stati almeno otto ma al momento non ci sono notizie sui sospetti.

Anche a Brampton la polizia brancola nel buio non avendo alcuna informazione sul responsabile della sparatoria nella quale è rimasta ferita una donna di 18 anni. Le condizioni della teeengaer raggiunta dai proiettili nella zona di Bovaird Drive e Nasmith Street sono stabili.

È di venerdì scorso – 1:30 del pomeriggio – la sparatoria nella quale ha perso la vita un uomo nelle vicinanze di Islington Avenue e Rexdale Boulevard.

La vittima – che si trovava in auto – è stata colpita da numerosi proiettili. La portiera del veicolo è stata crivellata di colpi da sospetti che sono stati visti fuggire ad alta velocità a bordo di un’automobile.

Oltre alle varie sparatorie sabato c’è stato anche un accoltellamento vicino Mansfield Avenue e Grace Street, tra College e Dundas Street: un uomo si trova ricoverato in ospedale in pericolo di vita.

Gli agenti della Toronto Police stanno dando la caccia a un uomo di circa 20 anni di età. La scia di violenza nella Gta non si placa e la situazione – nonostante lo stanziamento di fondi del governo per combatterla – rimane gravissima.

More in Redazione