CorrCan Media Group

Via libera ai daycare, riaprono il 12 giugno

Via libera ai daycare, riaprono il 12 giugno

Via libera ai daycare, riaprono il 12 giugno

TORONTO – Il governo dell’Ontario ha annunciato che tutti i centri per l’infanzia dell’Ontario potranno riaprire il 12 giugno ma, a causa della pandemia di Covid-19, dovranno seguire rigide linee guida. Lo ha annunciato ieri il premier Doug Ford durante il suo briefing quotidiano a Queen’s Park assieme ai ministri Stephen Lecce e Christine Elliott.

Le precauzioni continueranno comunque, ha messo in chiaro il premier, a dover essere osservate: i centri per i piccoli avranno limiti di capacità e “più pulizia e più screening” per l’infezione. «Voglio che i genitori sappiano che adotteremo tutte le misure necessarie per garantire la sicurezza dei loro figli», ha detto Ford.

Misure indispensabili in questo momento, ha sottolineato il ministro dell’Istruzione Stephen Lecce. «Tutti i centri saranno tenuti a sottoporre a screening i bambini per i sintomi prima dell’ingresso e a fare l’appello ogni giorno per poter facilitare la ricerca dei contatti in caso di epidemia», ha aggiunto Lecce.

I centri dovranno limitare l’occupazione di quello che Lecce chiama “uno spazio definito” a dieci persone in totale, compresi i bambini e il personale. E non solo. Alcuni giocattoli che possono favorire la diffusione del virus devono essere rimossi mentre i daycare dovranno impegnarsi a pulire i locali più volte al giorno ed i visitatori di qualsiasi tipo non saranno ammessi.

Molti hanno arricciato il naso pensando alle limitazioni di capacità che potrebbero far rimanere molte famiglie senza la possibilità di mandare i bambini al daycare nel modo in cui potevano fare prima dello scoppio della pandemia. Lecce ha però detto di credere che al momento il problema non si ponga. «La realtà non è che non tutti i genitori riporteranno i propri figli al daycare», ha detto Lecce.

Il ministro ha aggiunto inoltre che i genitori che non si sentono a proprio agio nel riportare i propri figli negli asili nido non saranno penalizzati e i bimbi non perderanno il posto.

La riapertura degli asili deve essere fatta in modo molto serio e scrupoloso. Le norme stabilite dal governo debbono essere seguite alla lettera. Lo ha ribadito il ministro Lecce facendo presente che il suo ministero “condurrà ispezioni e che qualsiasi centro trovato in violazione delle nuove linee guida potrebbe essere multato fino a $1.000 per ogni bambino che frequenta il centro”.

Riaprire in sicurezza è quello che il governo Ford continua a ribadire di voler fare. «Questo piano è stato rivisto dai migliori esperti di salute pubblica e della sanità dell’Ontario, compresi i medici del Sick Kids Hospital di Toronto», ha assicurato il ministro dell’Istruzione.

Non saranno solo gli asili per i più piccoli ad aprire di nuovo i battenti. Ford ha affermato che, sempre con varie restrizioni, anche i camp diurni per i bambini più grandi potranno riaprire venerdì.

Durante la pandemia solo alcuni centri per l’infanzia sono rimasti aperti nella provincia per fornire un servizio gratuito alle famiglie dei lavoratori essenziali.