CorrCan Media Group

Tasse di proprietà, Windsor surclassa Toronto

Tasse di proprietà, Windsor surclassa Toronto

TORONTO – Casa mia quanto mi costi. Specialmente se si vive a Windsor.

È quanto ha certificato un rapporto di Zoocasa presentato ieri nel quale vengono prese in esame le tasse di proprietà nelle principali 35 città dell’Ontario.

Lo studio smonta, pezzo per pezzo, una lunga serie di luoghi comuni. Il primo riguarda Toronto che, sorprendentemente, risulta essere la città con il più basso tasso percentuale: le imposte annue sulla casa, infatti, rappresentano lo 0,615% del suo valore.

A seguire sul podio troviamo Markham (0,659%) e Milton (0,685%).

In questa particolare classifica la maglia nera spetta a Windsor, con l’1,789%, che precede Thunder Bay e Sault Ste Marie. Ma cosa vuol dire all’atto pratico?

A Toronto chi possiede un’abitazione da da un milione di dollari dovrà pagare in tasse di proprietà circa 6.150 dollari l’anno, contro i 6.951 che sborserà a Vaughan o 8.014 a Mississauga. A Windsor, per una casa dello stesso valore, il pagamento delle tasse di proprietà diventa un vero e proprio salasso: quasi 18mila dollari all’anno. Stesso discorso per Thunder Bay (quasi 16mila dollari) e Sault Ste. Marie (15.200 dollari).

Altissime le imposte sulla casa anche a Sudbury, St. Catharines, Peterborough e Oshawa. C’è, però, anche l’altra faccia della medaglia, quella cioè del prezzo delle case nelle singole città.

A Toronto il costo medio delle villette monofamiliari si avvicina al milione di dollari, mentre a Windsor, ad esempio, con 250mila dollari si può comprare una casa delle stesse dimensioni. Nella Greater Toronto Area il mercato immobiliare continua a risalire, dopo la battuta d’arresto che aveva caratterizzato i primi due trimestri del 2018.

Per tutto il 2019 il prezzo medio delle abitazioni ha registrato una lenta ma costante crescita, mentre le previsioni per la seconda parte dell’anno e per il 2020 parlano di un probabile consolidamento nonostante i rischi – messi in luce proprio questa settimana da Bloomberg – di una possibile bolla del mercato immobiliare, che farebbe crollare i costi delle case.

More in Redazione