CorrCan Media Group

Sempre più giovani in overdose con farmaci generici

Sempre più giovani in overdose con farmaci generici

TORONTO – Il numero di overdose che si riferiscono all’assunzione volontaria di comuni farmaci da banco e di quelli con prescrizione medica è aumentato rapidamente tra i giovani, nell’ultimo decennio, secondo i nuovi dati forniti dal Canadian Institute for Health Information.

Il numero di casi di overdose – registrando le visite ai pronto soccorso ospedalieri – è quasi raddoppiato per i bambini e gli adolescenti, in Alberta ed in Ontario, le due province interessate dalla ricerca.

Questo a causa dell’abuso di due categorie di farmaci che includono quelli antidolorifici da banco e quelli per cui è necessaria la prescrizione medica, come gli antidepressivi ed i sedativi. Per i bambini di età inferiore ai 13 anni, il numero di overdose intenzionali è quasi triplicato, nel periodo tra il 2010 ed il 2018.

I dati corrispondono ai risultati di uno studio – effettuato in Ontario tra il 2010 ed il 2015, e pubblicato sulla rivista Clinical Toxicology – che ha preso in analisi i crescenti tassi di overdose intenzionale tra i giovani.

Secondo la ricerca, il paracetamolo – più noto col suo marchio commerciale Tylenol – è stato il farmaco più comunemente usato, seguito dagli antidepressivi e dai farmaci antinfi ammatori non steroidei, come l’Advil.

Il pericolo rappresentato dall’abuso di paracetamolo ha spinto gli esperti a chiedere a Health Canada di limitare le dosi più elevate presenti nel farmaco (le cosiddette “extra strenght”, ndr) ed il numero di pillole che possono essere vendute contemporaneamente. “Non ha senso avere negozi che vendono enormi bottiglie di Tylenol” sostiene il dottor Eric Yoshida, specialista in malattie del fegato presso il Vancouver General Hospital e presidente del comitato consultivo medico della Canadian Liver Foundation. “Questa è una ricetta per il disastro” ha chiosato.

Tylenol ed Advil sono entrambi facili da acquistare, venduti sfusi ed onnipresenti nelle case canadesi. Anche le prescrizioni di antidepressivi sono aumentate negli ultimi decenni.

Nel 2018, per i giovani di età inferiore ai 19 anni – sia in Ontario, che in Alberta – il CIHI ha registrato 1.752 casi di overdose che implicavano l’assunzione di farmaci antidolorifici non oppioidi, antinfiammatori non steroidei ed aspirina, rispetto ai 935 registrati nel 2010.

Per i bambini di età inferiore ai 13 anni, si sono verificati 99 incidenti nel 2018 – in entrambe le province – rispetto ai 27 del 2010.

Per antidepressivi e sedativi, i casi di overdose tra quelli di età inferiore ai 19 anni sono saliti da 737 a 1.786. Per i bambini di età inferiore ai 13 anni, il CIHI ha registrato 61 casi nel 2018, rispetto ai 16 del 2011.

Il paracetamolo può causare insufficienza epatica acuta, specialmente se associato all’alcol.

I tassi di sovradosaggio nello studio dell’Ontario erano significativamente più alti tra le ragazze, un risultato preoccupante dato nuove prove che suggeriscono che le donne sono più vulnerabili all’insufficienza epatica causata dal sovradosaggio da paracetamolo rispetto agli uomini.

Quasi tutti gli adolescenti che vanno al pronto soccorso per una overdose intenzionale, sopravvivono. Le overdose di paracetamolo possono difatti essere trattate con un antidoto se trattate rapidamente in ospedale. Ma – spesso – gli stessi soggetti ricadono in overdose, andando così incontro ad un rischio significativamente più alto di suicidio e morte accidentale, rispetto ai loro coetanei.

More in Redazione