CorrCan Media Group

Scuola, è record di contagi: 109 in un giorno  

Scuola, è record di contagi: 109 in un giorno  

Scuola, è record di contagi: 109 in un giorno  

TORONTO – Ad un mese dall’inizio della riapertura delle scuole dell’Ontario i contagi di Covid corrono. Ieri hanno anche accelerato stabilendo il record di infezioni nel giro di ventiquattrore: sono stati infatti ben 109 i nuovi casi (55 studenti, 17 insegnanti e 37 membri del personale non docente) che hanno portato il totale a quota 1.145.

Sono invece 451 le scuole dove è scoppiato un focolaio di Covid, mentre quelle già chiuse sono 5. Due di queste sono la Holy Name Catholic Elementary School di King City e la Our Lady of Fatima Catholic Elementary School di Woodbridge: nella prima i casi sono 5, nella seconda 8.

E mentre il Covid impazza, per alleviare lo stress di studenti e insegnanti delle scuole superiori in un anno scolastico fuori dall’ordinario e imprevedibile, un provveditorato dopo l’altro sta cancellando gli esami finali.

Gli ultimi della serie sono l’Ottawa- Carleton District School Board (Ocdsb) e l’Ottawa Catholic School Board (Ocsb). “Poiché le scuole secondarie OCDSB stanno seguendo attualmente un modello ibrido, le giornate dedicate agli esami sono state rimosse dal calendario dell’anno scolastico per dare la possibilità di usarle per le lezioni – ha scritto in una dichiarazione alla CBC il provveditorato pubblico del distretto di Ottawa-Carleton (OCDSB) – nell’OCDSB, gli esami/valutazioni sommative non si svolgeranno per l’anno scolastico 2020-2021 e i voti finali saranno basati al 100% solo sul lavoro svolto nel quadrimestre”.

Allo stesso modo, l’Ottawa Catholic School Board (OCSB) afferma che invece che con delle verifiche, alla fine di ogni quadrimestre, gli studenti delle scuole superiori saranno valutati per il lavoro svolto durante il corso e per un compito finale.

La portavoce dell’OCSB, Sharlene Hunter, ha affermato che il compito finale – che potrebbe essere un saggio, un progetto o qualcosa di simile – “metterà in luce quanto acquisito nell’ambito delle aspettative generali del corso”.

Ieri, infine, anche il provveditorato cattolico francese di Ottawa, il CECCE, ha confermato che annullerà gli esami di fine anno.

Il Toronto District School Board (TDSB) ha deciso che non ci saranno esami finali nel 1_ e 2 _, ma non ha ancora preso una decisione per i quadrimestri 3 e 4. «I voti finali per il 1_ e 2_ quadrimestre saranno basati sui corsi e su una valutazione di fine corso», ha affermato il portavoce Ryan Bird.

Secondo il Tdsb, il Ministero dell’Istruzione dell’Ontario ha dato carta bianca ai provveditorati affinché possano rimuovere dal calendario i giorni designati per gli esami e adoperarli invece per l’istruzione in classe.

Il Toronto Catholic District School Board (TCDSB), da parte sua, ha affermato che il ministero ha indicato in una nota – la scorsa settimana – che spetterà agli stessi provveditorati determinare se richiedere una valutazione finale del 30% come parte del voto finale e se un esame dovrà far parte di quella valutazione finale.

Nel frattempo, anche il Peel District School Board e il Du¢erin- Peel Catholic District School Board non sottoporranno i loro studenti agli esami finali. Caitlin Clark, portavoce del ministro dell’Istruzione dell’Ontario, Stephen Lecce, ritiene che quest’anno sia necessaria una certa flessibilità ed ha quindi lasciato ai provveditorati la decisione “esami sì o esami no”.

Il ministro dell’Istruzione, durante una conferenza stampa organizzata a Vaughan, ha annunciato ieri la cancellazione della Regulation 274 che favorisce l’assunzione degli insegnanti con una maggiore anzianità.

«L’assunzione di insegnanti nelle nostre scuole sarà ora dettata dal merito, dalla diversità e dalle esigenze specifiche delle scuole e delle comunità della nostra provincia e non più dal fattore anzianità», ha detto.

Gli emendamenti apportati alla norma 274 giungono mentre, a causa delle problematiche create dalla pandemia, la ricerca di docenti in Ontario è stata intensificata: Lecce ha fatto notare che oltre ad impiegare con maggiore facilità supplenti, sarà possibile per le scuole prendere uno staff diversificato che rifletta la scuola e la comunità.

La questione delle assunzioni per anzianità è stata a lungo motivo di attrito tra il governo e i sindacati degli insegnanti secondo i quali la Regulation 274 favorisce un processo di assunzione più trasparente.

“È deludente che il ministro dell’istruzione usi la crisi del Covid-19 per attaccare il processo di assunzione e portare avanti cambiamenti che consentiranno il nepotismo nel reclutamento degli insegnanti”, ha twittato l’Elementary Teachers’ Federation of Ontario (Etfo).