CorrCan Media Group

Nel 2021 in Canada 350.000 immigrati

Nel 2021 in Canada 350.000 immigrati

TORONTO – Nel 2021 il Canada accoglierà 40mila immigrati in più rispetto a quelli che sta accettando quest’anno. L’obiettivo che il paese si pone è di portare il numero dei nuovi arrivati a 350mila, quasi l’1% della popolazione del paese.

Lo ha dichiarato il ministro dell’Immigrazione, rifugiati e cittadinanza Ahmed Hussen nell’illustrare il piano pluriennale aggiornato del governo sull’immigrazione, che copre i prossimi tre anni.

L’obiettivo aumenta annualmente dai 310.000 di quest’anno. La stragrande maggioranza di questi nuovi arrivati rientra nei programmi economici volti a colmare carenze di competenze e lacune nel mercato del lavoro.

È convinzione di Hussen che gli immigrati economici, cioè quelli attratti da migliori prospettive economiche, sono assolutamente necessari nelle aree del Canada a corto di lavoratori e abitate soprattutto da anziani.

«In alcune province il bisogno il bisogno di lavoratori è enorme – ha a. ermato – questo piano ci rende molto competitivi sul mercato globale, ci consente di continuare a presentare il Canada come un paese accogliente e di metterci nella posizione di continuare ad essere leader nell’attrarre persone qualifi cate».

L’approccio adottato dal governo liberale è stato defi nito dal ministro “misurato” e in grado di “garantire ai nuovi arrivati l’accesso ai servizi necessari”. D’altro lato mentre il numero globale di sfollati ha raggiunto il record di 68,5 milioni l’anno scorso, l’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati ha invitato i paesi di tutto il mondo a fare di più per aiutare coloro che fuggono dai loro paesi a causa di guerre, violenze e persecuzioni.

Il Canada ha in programma di aumentare gradualmente entro il 2021 il numero di rifugiati che accetterà sotto i suoi programmi umanitari, di ricongiungimento familiare e di sponsorizzazione, da 43.000 a 51.700 entro il 2021. Tuttavia, la parte del leone delle nuove ammissioni previste dal piano di immigrazione del Canada nel 2021 – 72% – sarà assegnata ai programmi economici. Il totale degli immigrati economici, secondo la tabella di marcia del ministro dell’Immigrazione, nel 2021 saranno 202.300.

Per quel che concerne le famiglie che si stabiliranno in Canada entro il medesimo anno il target è di 91.000. Il governo si prefigge invece di giungere a 51.700 rifugiati, sempre entro il 2021: in questa cifra rientrano anche 20.000 sponsorizzati da privati. Gli immigrati su base umanitaria raggiungeranno invece quota 5.000.

I conti sono presto fatti: entro il 2021 il governo conta di accogliere in Canada 202.300 immigrati economici, 91.000 famiglie, 51.700 rifugiati e 1.000 per protezione umanitaria, per un totale, appunto, di 350.000. Quel che colpisce dai dati sciorinati dal ministro sul futuro dell’immigrazione nel paese, è che poco più della metà della quota stabilita – 202.300 – sono migranti economici, persone che giungono nel paese per lavorare.

Il governo non ha preso in considerazione il fenomeno costituito dai lavoratori stranieri che non hanno le carte in regola per lavorare e vivere in Canada ma che sono già integrati e contribuiscono alla ricchezza economica del Paese. Va bene aumentare la quota degli immigrati ma il governo dovrebbe risolvere il problema dei cosiddetti lavoratori senza documenti che del Canada hanno già fatto la propria casa.

More in Redazione