CorrCan Media Group

Negozi cannabis: sì di Brampton, no di Vaughan

Negozi cannabis: sì di Brampton, no di Vaughan

TORONTO – La possibilità di concedere la licenza a negozi adibiti alla vendita di marijuana sta spaccando le municipalità in Ontario.

A poche ore dalla scadenza della deadline concessa ai singoli consigli comunali per dichiararsi contrari, sono 248 i Comuni della nostra Provincia ad aver dato il via libera alla possibilità di apertura di questi negozi all’interno dei propri confini cittadini, mentre altri 71 hanno invece deciso di andare in direzione contraria in applicazione della concessione provinciale che permetteva alle singole municipalità la possibilità di scelta.

Gli ultimi due Comuni a votare, in ordine di tempo, sono stati Brampton e Vaughan. Nel primo, seguendo le indicazioni del sindaco Patrick Brown, il consiglio comunale ha dato il suo benestare con 8 consiglieri a favore e 3 contrari.

Brown ha sottolineato i benefici economici che ne deriveranno – al Comune andrà il 15 per cento dei profitti – con i nuovi fondi che saranno reinvestiti per rafforzare i controlli sulle strade.

Vaughan invece ha deciso per vietare sul suolo cittadino negozi adibiti alla vendita della cannabis.

A City Hall solamente Alan Shefman ha votato per l’apertura, mentre il sindaco e gli altri consiglieri hanno optato per il no.

Dopo la legalizzazione della marijuana e la nuova legge quadro di Queen’s Park, tutte le municipalità hanno avuto la possibilità di scegliere. Toronto ha deciso di dare il via libera con una mozione che è stata appoggiata con forza anche dal sindaco John Tory.

Stesso discorso per Hamilton, dove una mozione presentata dal consigliere italocanadese Sam Marulla, che chiedeva la messa al bando dei negozi, è stata bocciata (10-6) dal consiglio comunale.

Mississauga invece, su indicazione del sindaco Bonnie Crombie, ha preferito rinunciare alla possibilità di negozi nel suo territori, seguendo quanto aveva già fatto in precedenza Markham.

Il Comune guidato da Frank Scarpitti, tra l’altro, è stato il primo ad approvare un regolamento cittadino che – in controtendenza rispetto alla nuova legge provinciale – proibisce il consumo di cannabis negli spazi pubblici, parchi cittadini compresi.

Tra le numerose municipalità che hanno rinunciato alla possibilità di aprire negozi entro i propri confi ni cittadini troviamo Milton, Oakville, Caledon, King Township, Richmond Hill, Newmarket, East Gwillimbury, Georgina e Pickering. Luce verde invece ad Ajax, Burlington, Clarington, Oshawa e Brock.

More in Redazione