CorrCan Media Group

Metro, il premier Ford forza la mano

Metro, il premier Ford forza la mano

TORONTO – È stata votata in prima lettura la proposta di legge “Getting Ontario Moving Act” presentata dal ministro dei Trasporti Jeff Yurek ieri a Queen’s Park.

«Il nuovo piano del nostro governo renderebbe la vita più facile ai residenti dell’Ontario facendoli arrivare al lavoro prima, a casa più velocemente e da parenti e amici più rapidamente», ha detto Yurek.

Accelerare l’iter di approvazione del disegno di legge sembra essere nelle intenzioni del Progressive Conservative che vorrebbe farlo diventare legge prima della pausa estiva del governo che avverrà tra 15 sedute.

È un progetto di legge a 360 gradi quello del governo provinciale, che va dalla circolazione dei veicoli, dei motociclisti sulle strade e sulle autostrade, degli scuolabus, dei ciclisti, fino a quella dei mezzi pubblici, puntando in particolare sui nuovi progetti di costruzione della metro tra i quali una linea per alleggerire il traffico del centro di Toronto che è stata chiamata Ontario Line, l’estensione della linea 2 della metropolitana di Scarborough, l’estensione della metropolitana di Yonge-nord e il progetto LRT di Eglinton-West.

È un progetto di legge ambizioso il “Getting Ontario Moving Act”, che mira a “rendere la vita più facile per le persone che usano personalmente camioncini e rimorchi: saranno cambiati i regolamenti per esonerarli da pesanti ispezioni annuali, aumentare la sicurezza delle persone che quotidianamente usano le nostre strade e autostrade, proteggere i lavoratori impegnati nella manutenzione stradale e quelli che operano i carroattrezzi. Gli autisti negligenti e pericolosi andranno incontro a sanzioni più pesanti”.

Il ministro Yurek ha voluto porre enfasi nell’importanza di garantire sicurezza ai bambini: «L’Administrative Monetary Penalty fornisce ai comuni gli strumenti di cui hanno bisogno per indirizzare i conducenti che non rispettano gli scuolabus e che minacciano, così facendo, la sicurezza dei bambini che attraversano la strada quando vanno a scuola o rientrano a casa», ha detto il ministro.

Il pugno di ferro del governo colpisce anche gli istruttori di guida che debbono garantire che non sia stato fatto uso di alcol, droghe e sostanze illegali: sarà quindi introdotto un nuovo reato per gli istruttori che violano il requisito di “Zero Blood Alcohol or Drug Presence”.

Ma l’ambizioso “Getting Ontario Moving Act” intende proteggere anche i motociclisti che viaggiano da soli permettendo loro di utilizzare le corsie High Occupancy Vehicle (HOV), che in sostanza è la parte della strada molto più sicura per loro.

Ed ancora: il governo in questo disegno di legge mette in luce la necessità di proteggere le piste ciclabili e i terminal degli autobus emendando l’Highway Traffic Act per includere due segnali che vietano l’ingresso in queste corsie di altri veicoli.

Per migliorare il flusso del traffico e facilitare la costruzione di infrastrutture autostradali si prevede di consentire modifiche temporanee a corsie ad uso speciale all’interno di zone di costruzione designate.

Secondo Yurek i nuovi progetti di espansione del sistema dei trasporti di Toronto “ridurranno la burocrazia e faranno sì che le strade dell’Ontario continuino ad essere tra le più sicure del Nord America”.

«I residenti dell’Ontario hanno aspettato troppo a lungo per i miglioramenti e gli investimenti nel sistema dei trasporti – ha detto Yurek – modificando il Metrolinx Act per trasferire la responsabilità dei nuovi progetti della metropolitana dal comune di Toronto alla provincia, la costruzione di nuove linee della metro sarà più veloce».

Quel che il premier Ford intende fare è lasciare le operazioni quotidiane della metropolitana, degli autobus e dei tram in mano alla Toronto Transit Commission, che incasserà il ricavo dalla vendita dei biglietti.

Sono tanti i progetti contenuti nel “Getting Ontario Moving Act”: ieri però non è stata spesa neppure una parola in termini di costi e della concreta realizzazione di questo piano.

More in Redazione