CorrCan Media Group

«Le sfide di oggi non hanno frontiere»

«Le sfide di oggi non hanno frontiere»

TORONTO – Dopo aver trascorso gli ultimi giorni incontrandosi con altri leader mondiali, parlando dei contributi del Canada a livello globale e facendo pressione per un seggio al Consiglio di sicurezza dell’Onu, il primo ministro Trudeau (nella foto, con Sebastian Pinera e Jacinda Ardern) ha lasciato New York.
Pur non essendo una parte formale dell’agenda della 73ª Assemblea generale delle Nazioni Unite, la rinegoziazione in corso del North American Free Trade Agreement (Nafta) è stata affrontata sia dal ministro degli Affari Esteri del Canada Chrystia Freeland che dal rappresentante per il Commercio degli Stati Uniti Robert Lighthizer.
Entrambi hanno parlato a margine dell’assemblea delle Nazioni Unite del perché un accordo non è stato trovato e sui loro piani per portare avanti il patto commerciale bilaterale del Messico se non si giunge in tempi brevi a un accordo con il Canada. «Ci sono una serie di problemi significativi tra noi… Penso che il Canada voglia arrivare all’accordo, so che noi lo vogliamo fare, vedremo cosa accadrà», ha detto Lighthizer.
Trudeau ha aggiunto che il Canada continuerà a negoziare fino a quando non arriverà l’accordo giusto per il Canada.
Parlando invece delle crisi umanitarie in corso in Venezuela e in Myanmar…
(il servizio completo è nell’edizione cartacea di oggi del Corriere Canadese: per abbonamenti, telefono 416 782-9222, e-mail info@corriere.com)

More in Redazione