CorrCan Media Group

Incendio in casa ad Halifax, morti sette ragazzi

Incendio in casa ad Halifax, morti sette ragazzi

TORONTO – Sono sette ragazzi, tutti membri di una famiglia siriana arrivata in Canada circa due anni fa, le persone rimaste uccise in un terribile incendio che ieri mattina ha rapidamente inghiottito una casa in un sobborgo di Halifax.

Ebraheim e Kawthar Barho invece si trovano ricoverati in ospedale, il primo in pericolo di vita. La famiglia, secondo quanto dichiarato dall’Imam Abdallah Yousri dello Ummah Mosque and Community Centre di Halifax, era originaria di Raqqa, in Siria e l’età delle vittime è compresa tra i tre mesi e i 14 anni: Ahmed, 14 anni, Rola, 12, Mohammed, 10, Ghala, 8, Hala, 4, Rana 3 e Abdullah di 4 mesi.

Una scena agghiacciante quella descritta dai vicini di casa dopo il forte boato: «La madre era sull’erba, credo che stesse pregando mentre al tempo stesso tirava per un braccio mio marito per chiedergli di telefonare al 911 – ha detto Danielle Burt – ha detto che i bambini erano nella casa mentre il marito era seduto sui gradini ed era ustionato in tutto il corpo. Credo che fosse tornato nella casa per cercare di salvare i figli. È stata una scena orribile».

I Barho erano fuggiti dal proprio Paese dal proprio Paese dove dal 2011 è in corso una guerra civile alla ricerca di una vita migliore in Canada: «La famiglia è arrivata in Nova Scotia quasi due anni fa – ha detto Yousri – originariamente si era stabilita a Elmsdale, a nord di Halifax».

I funerali delle sette giovani vittime verranno celebrati oggi. «La nostra città è affranta e i nostri pensieri vanno ai parenti di questa famiglia», ha twittato il sindaco di Halifax Mike Savage.

Un altro vicino di casa della sfortunata famiglia ha detto di essere ancora scosso dalle urla che ha sentito provenire dall’abitazione.

«Era da poco passata la mezzanotte, abbiamo sentito urla orribili e ci siamo alzati – ha testimoniato un vicino che non ha voluto essere identificato – c’erano le fiamme e abbiamo telefonato immediatamente al 911 ma ci è voluto un po’ di tempo per parlare con un operatore. Sembra che tutti abbiamo chiamato i soccorsi allo stesso tempo».

Le fiamme, stando alle dichiarazioni di molti testimoni, si sono diffuse in brevissimo tempo: «Non ci sono parole per descrivere quello che è successo, è stato spaventoso – ha detto una vicina di casa – temevo che le fiamme arrivassero alla casa accanto ma per fortuna i vigili del fuoco sono riusciti a circoscrivere l’incendio. Le fiamme uscivano altissime dalle finestre, una scena terrificante».

La casa, che è stata ampiamente danneggiata dal fuoco, si trova in un quartiere residenziale di nuova costruzione. Il terribile incendio ha sconvolto anche gli stessi vigili del fuoco: «Avranno bisogno di tempo per superare lo shock», ha detto il chief dei pompieri di Halifax Mike Blackburn.

Con un comunicato congiunto i Vigili del fuoco e la polizia hanno affermato che “le indagini per scoprire l’origine dell’incendio proseguono” e che “in questo difficile momento il pensiero è rivolto alla famiglia, alla comunità e ai primi soccorritori”.

More in Redazione