CorrCan Media Group

In Italia salgono a 12 i morti e ad oltre 479 i contagiati

In Italia salgono a 12 i morti e ad oltre 479 i contagiati

In Italia salgono a 12 i morti e ad oltre 479 i contagiati

ROMA – È oramai di quasi 500 casi di contagio, di cui 12 risultati mortali, il bilancio – in continuo aggiornamento – del coronavirus in 10 regioni d’Italia, secondo l’ultimo aggiornamento comunicato dal capo della Protezione civile Angelo Borrelli.

I contagi sono 305 in Lombardia, 71 in Veneto, 47 in Emilia-Romagna, 16 in Liguria, 3 in Piemonte, Lazio, Sicilia, 2 in Toscana e 1 a Bolzano. Si è verificato anche il primo caso di positività in Puglia. Lo ha confermato ieri il presidente della regione, Michele Emiliano, specificando che si tratta di una persona residente nella provincia di Taranto, e proveniente da Codogno, in Lombardia, dove si era recata in visita.

Sono 16 le persone risultate positive al test sul Covid-19 in Liguria, secondo quanto ha detto ieri il governatore Giovanni Totidurante il punto stampa sul coronavirus. Uno è di La Spezia mentre gli altri 15 provengono dal ’cluster’ di Alassio – nota località balneare ligure – dove sono state isolate due strutture alberghiere.

Rimangono intanto gravi, anche se sostanzialmente stabili, le condizioni del cosiddetto “paziente 1″dell’epidemia di coronavirus. Si tratta del 38enne podista di Codogno, in provincia di Lodi, sempre ricoverato al reparto di rianimazione del Policlinico San Matteo di Pavia.

Erano ieri sei i minori risultati positivi al coronavirus in Lombardia. La maggior parte legati alla cosiddetta zona rossa dove ora vige il divieto di ingresso e di uscita. Si tratta di una bambina di 4 anni di Castiglione d’Adda, di un 15 enne ricoverato a Seriate (Bergamo) e due ragazzini di 10 annidi Soresina (Cremona) e di San Rocco al Porto (Lodi), già tornati a casa.

Positivo anche un 17enne della Valtellina che frequenta l’istituto Tosi di Codogno e successivamente anche un suo compagno di scuola della provincia di Sondrio.

Una bambina di otto anni è risultata positiva al test coronavirus in Veneto, nel focolaio di Limena,in provincia di Padova. La piccola è residente in un paese del Padovano ed è asintomatica.

Una collaboratrice del governatore della Lombardia, Attilio Fontana, è risultata positiva alcoronavirus e lo stesso si è posto in auto-isolamento. “Da oggi (ieri,ndr) anche io mi atterrò alle istruzioni date dall’Istituto Superiore della Sanità, per cui per due settimane cercherò di vivere in sorta di auto-isolamento che soprattutto preservi le persone che lavorano con me” ha detto Fontana.

Sul fronte economico-finanziario, intanto, il coronavirus ora minaccia di mettere fuori gioco l’economia globale. E’ quanto sostiene l’agenzia di rating Moody’s,secondo cui una recessione globale è probabile se Covid-19 dovesse trasformarsi una pandemia, e le probabilità che ciò accada sono verosimilmente alte e aumentano con il crescere dei contagi in Italia e in Corea del Sud.

“Una pandemia provocherà una recessione globale”. L’epidemia di Covid-19 è considerata – dagli analisti finanziari- come un ’cigno nero’ in gergo,ossia un evento imprevedibile. “Il coronavirus peserà sulla crescita economica dell’Italia” specifica Moody’s, sottolineando altresì che l’epidemia aumenti il rischio che l’Italia possa scivolare in una recessione.