CorrCan Media Group

Il sindacato Carpenters spinge “Sidewalk Labs”

Il sindacato Carpenters spinge “Sidewalk Labs”

TORONTO – È passato un mese da quando Sidewalk Labs, una divisione del monolite di Google, ha presentato una proposta aggiornata per lo sviluppo di un sito di 12 acri sulle terre del porto orientale di Toronto.

Il loro è ora un lotto di 196 acri, con una comunità di edifici composti principalmente, se non esclusivamente, di strutture in legno “mass timber”, il legno massiccio – di cui alcune alte fino a 18 piani.

Promettono allettanti investimenti per 1,3 miliardi di dollari, produzioni innovative, migliaia di posti di lavoro e quartieri di punta in una parte di Toronto che è stata oggetto di continui ripensamenti e dove i tre livelli di governo spesso dimostrano le rispettive frustrazioni l’uno rispetto all’altro.

Il Comune sta studiando la proposta. Il consiglio di amministrazione di Waterfront Toronto, responsabile della supervisione dello sviluppo e deputato a fornire le prime raccomandazioni per il futuro, è prudente (a ieri non avevano risposto alle richieste telefoniche per un commento). È un progetto in evoluzione.

Ciò non ha impedito ad altri di esprimere opinioni e prendere iniziative. Ieri, il Ministro delle Risorse Naturali dell’Ontario, John Yakabuski, ha annunciato una partecipazione con 5 milioni di dollari in un progetto da 32 milioni di dollari per fare legno massiccio (un impianto di produzione di laminati incrociati) a St. Thomas proposto da Industry Leadership presso Element5.

Frank Dottori, il suo presidente, ha dichiarato in una nota: si tratta di un investimento significativo nell’industria forestale dell’Ontario, nella creazione di posti di lavoro, nell’edilizia abitativa, nell’innovazione e nella tecnologia e nell’ambiente sotto forma di pratiche di bioedilizia.
Dottori è al vertice degli esperti del settore forestale. Lo conoscevo quando era presidente di Tembec, un gigante dell’industria forestale in Ontario. Sembra che, a 80 anni, sia robusto come non mai.

Lungo la strada, sembra aver raccolto influenti alleati dal Consiglio Distrettuale dei Carpentieri dell’Ontario: Tony Iannuzzi, tesoriere segretario esecutivo, e Mike Yorke, presidente del Consiglio Distrettuale dei Carpentieri dell’Ontario e direttore degli affari pubblici e dell’innovazione.

Pubblichiamo anche sul nostro sito – oltre che nell’edizione cartacea del giornale di oggi, 25 luglio 2019 – un intervento proprio di Mike Yorke sulle opportunità che offrirebbe lo sviluppo di un settore come quello del “mass timber”, il legno massiccio.

More in Redazione