CorrCan Media Group

Decapitata la Vergine Maria, cattolici sconvolti

Decapitata la Vergine Maria, cattolici sconvolti

Decapitata la Vergine Maria, cattolici sconvolti

TORONTO – Decapitata. La statua della Vergine Maria della parrocchia di Our Lady of Lebanon, chiesa cattolica maronita di Parkdale, in Queen Street West, a Toronto, è stata orribilmente vandalizzata nella notte fra sabato e domenica, ma il modus operandi fa pensare a qualcosa di peggiore di una semplice (seppur grave) “ragazzata”. Della testa della Madonna, infatti, non c’è alcuna traccia. «Sembra quasi un segnale, un avvertimento», hanno pensato in molti.

La scoperta è stata fatta da un fedele che, domenica mattina, si stava recando alla prima messa, come ha raccontato Padre Walid El Khoury, il parroco, che ha poi pubblicato un post sulla pagina Facebook della “Our Lady of Lebanon Parish”.

Eccolo: «Domenica 30 agosto 2020, prima di iniziare le nostre messe nella chiesa di Nostra Signora del Libano a Toronto, siamo rimasti scioccati nello scoprire un orribile atto di vandalismo: abbiamo scoperto che la statua della Vergine Maria, eretta di fronte alla chiesa, era stata completamente decapitata! Molto probabilmente questo è stato fatto durante la notte o all’alba. Non siamo riusciti a trovare la testa da nessuna parte vicino alla statua… I nostri parrocchiani, uscendo dalla chiesa, sono rimasti inorriditi nel vedere un atto così deplorevole e dannoso. Abbiamo già contattato la polizia e inviato alcune foto chiedendo di indagare sull’accaduto. D’altra parte, stiamo rivedendo i filmati delle telecamere di sicurezza installate nei locali della chiesa, sperando di trovare qualche indizio su chi possa averlo fatto. Grazie a tutti, cari parrocchiani e amici, per le chiamate, le e-mail e i messaggi, in cui esprimete le vostre preoccupazioni e deplorate questo brutto atto. Che Dio vi benedica tutti, con l’intercessione di Nostra Signora del Libano».

Centinaia, in pochissime ore, i commenti e le condivisioni del post. Dolore, rabbia, amarezza ma anche, per qualcuno, il pensiero che il gesto possa essere collegato alla recenti proteste del movimento anti-razzista, che hanno visto i danneggiamenti di statue di personaggi (storici o politici) della “parte sbagliata”: «I manifestanti senza dubbio, vogliono che tutto venga distrutto, non importa cosa rappresenti», si legge in uno dei commenti al post.

«È molto triste vedere alcune persone mancare di rispetto alla nostra Fede cristiana e più scioccante vedere che quel tipo di vandalismo sta accadendo qui in Canada, il Paese che rispetta tutte le religioni. Mi chiedo se dovremmo continuare a perdonare questo tipo di azioni e di insulti o dovremmo difendere la nostra Fede e convinzione?» si legge in un altro commento.

Intanto, sono in corso indagini per risalire a chi ha compiuto il gesto.

El Khoury ha infatti dichiarato che la chiesa ha informato la polizia dell’incidente, riferendo anche che quando ha controllato la telecamera di sicurezza, ha visto che «qualcuno era sul prato della chiesa intorno alle 3 del mattino: l’individuo sembrava avere qualcosa in mano mentre se ne andava», ha detto El Khoury. Forse la testa della Madonna decapitata?

La statua è in parrocchia da almeno 25 anni. El Khoury ha detto che la chiesa ha ricevuto diverse chiamate da membri, sconvolti, della comunità: «I nostri parrocchiani, quando sono arrivati in chiesa, domenica, sono rimasti inorriditi nel vedere un atto così deplorevole». E blasfemo.