CorrCan Media Group

Coronavirus: due morti in Italia, salgono i contagi

Coronavirus: due morti in Italia, salgono i contagi

Coronavirus: due morti in Italia, salgono i contagi

Un altro caso di morte che potrebbe essere legato al coronavirus in Italia, in Lombardia, dopo quello del pensionato padovano Adriano Trevisan, 78 anni, originario di Monselice e che viveva a Vo’ Euganeo, morto venerdì sera poco dopo le 22.45 all’ospedale di Schiavonia (Padova).

Stando a quanto riportato dall’Adnkronos, la seconda vittima è una donna di Casalpusterlengo, aveva 77 anni e viveva da sola in casa. Da quanto trapela la donna non avrebbe saputo di essere ammalata ed è deceduta in casa. Il tampone sarebbe stato fatto dopo la sua morte.

In Lombardia i casi di contagio sono 39, fa sapere il governatore lombardo Attilio Fontana, specificando che nel numero degli infettati è compresa anche l’anziana di Casalpusterlengo. Il presidente della Regione parla, poi, di “nuovi infetti nell’area del lodigiano” che “per ora sono riferibili al territorio delle prime infezioni a Codogno e nel lodigiano”. In Lombardia “non c’è nessuna pandemia” da coronavirus. “Non ci sono motivazioni per adottare misure di alcun tipo nel resto della Regione. Oggi non c’è motivazione scientifica per adottare misure analoghe” a quelle applicate nel lodigiano “in altri territori” della Regione.

“Ieri è stata individuata all’ospedale di Cremona un’altra positività. E’ una ragazza del 1982, di 38 anni, che era da qualche giorno in ospedale con i sintomi classici” ha detto l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera. “Questa persona aveva un contatto con il presidio ospedaliero di Codogno. Ora stiamo ricostruendo i suoi contatti. Lavora per un’azienda cinese e ora stiamo facendo i tamponi nell’azienda e in ospedale”, ha spiegato.

Altri casi sono stati registrati a Piacenza e Pavia.. In Veneto, invece, “sono 12 i casi di coronavirus accertati” ha comunicato il governatore Luca Zaia.