CorrCan Media Group

Chief Saunders: «Uniti contro la violenza»

Chief Saunders: «Uniti contro la violenza»

TORONTO – «Non esiste una pillola magica. La città ha bisogno di unirsi per combattere la violenza armata».

Lo ha detto, riferendosi all’aumento delle sparatorie a Toronto, il capo della polizia Mark Saunders durante la conferenza stampa di fine anno.

Saunders ha affermato che il 2018 è stato un anno “fuori dalla norma” caratterizzato da molte perdite di vite umane, tra cui due stragi di massa (l’attacco con il furgone a Yonge Street e la sparatoria di Danforth) e l’arresto del presunto serial killer Bruce McArthur.

L’aumento della violenza armata, compresi gli omicidi e le sparatorie non fatali, secondo Saunders, è legata alle street gang e allo “stile di vita ad alto rischio” ad essi associato.

L’accesso alle armi da fuoco è un grande problema: il chief ha precisato che quest’anno sono state sequestrate 514 pistole, quasi il doppio dell’anno scorso.

Finora, quest’anno, gli omicidi a Toronto sono stati 95: il precedente record per il maggior numero di assassini in un solo anno era di 89 stabilito nel 1991.

Ha gettato uno sguardo al futuro il chief della polizia di Toronto che ritiene necessario “lavorare con il governo a tutti i livelli per ottenere finanziamenti di base per a. rontare le questioni legate alle bande e alla violenza armata, nonché la necessità di costruire relazioni più solide con la comunità”. «Non esiste una pillola magica – ha detto – Non ci sarà mai una città con zero sparatorie e zero omicidi». Saunders ha detto che ci devono essere più misure preventive che vadano oltre la polizia.

«Alla fin fine, quando un giovane uomo prende una pistola e spara, ci sono diverse entità che sono responsabili di ciò. Questa è solo la conseguenza – ha detto – quindi se il tutto viene scaricato su di me e mi viene chiesto cosa ho intenzione di fare al riguardo rispondo che intendo educare i cittadini ma anche che se vogliamo farlo bene, deve essere un impegno collettivo».

Saunders ha detto che il codice penale “antiquato” dovrebbe essere riformato per garantire migliore protezione per i testimoni che forniscono prove nei casi relativi alle gang. Ha detto che mentre la polizia riceve informazioni ad esempio attraverso Crime Stoppers, la paura di vendette da parte dei membri della banda rimane un fattore nel dissuadere potenziali testimoni dal farsi avanti.

Il chief non ha voluto però dire se sostiene il divieto di possedere pistole a Toronto anche se si è detto “favorevole a qualsiasi strumento in grado di ridurre la violenza armata”. Rispondendo alle domande sui rapporti della polizia con la comunità nera e la comunità LGBT Saunders ha detto che crede che progressi siano stati fatti.

«Non sto dicendo però che siamo dove dovremmo essere – ha detto – il piano di ammodernamento della forza è in corso e include una campagna di assunzioni nel 2019. 132 ufficiali sono stati assunti nel 2018 e un altro paio di centinaia di agenti dovrebbero essere assunti l’anno prossimo. La violenza armata, insieme alla modernizzazione della forza, continua ad essere una priorità per la polizia», ha concluso.

More in Redazione