CorrCan Media Group

CBAO, in campo contro l’Alzheimer

CBAO, in campo contro l’Alzheimer

TORONTO – Il morbo di Alzheimer è stato definito una vera emergenza sociale.

Appena pochi giorni fa – il 21 settembre – è stata celebrata la Giornata Mondiale dell’Alzheimer: la ricorrenza è stata istituita nel 1994 dall’Organizzazione mondiale della Sanità per sensibilizzare l’opinione pubblica su questa patologia sempre più diffusa.

Aiutare gli ammalati e sostenere le famiglie delle persone affette da Alzheimer è quello che si propone la Calabrian Benevolent Association of Ontario (CBAO) che per il quinto anno ha organizzato “Una serata in Calabria”, una festa raccolta fondi per sostenere il “CBAO Seniors Program”: l’appuntamento di quest’anno – fissato per giovedì 26 settembre – è quindi proprio dietro l’angolo.

Il programma che assiste circa 48 persone affette da demenza e Alzheimer in particolare, è stato inaugurato nel 2016 e viene gestito in partnership con il COSTI Immigrant Services.

Un programma particolare, questo voluto dalla Calabrian Benevolent Association of Ontario, che si avvale della direzione medica del dottor Giovanni Marotta e di personale preparato in grado di proporre attività varie alle persone che sono affette dal disturbo nelle fasi iniziali.

Per poter usufruire del programma, che viene condotto in italiano, occorre avere dai 65 anni in su, essere di origine italiana e aver ricevuto una diagnosi di morbo di Alzheimer iniziale o di qualche altra forma di demenza.

Il CBAO Seniors Program ha, se così si può dire, una marcia in più in quanto la lingua non è un ostacolo per le persone di origine italiana.

«L’inglese acquisito come seconda lingua spesso viene dimenticato con l’avanzare della perdita di memoria – spiega il chair della Event Committee Sam Primucci – proprio per questo il programma è in italiano».

Tenuto conto che il mandato della Calabrian Benevolent Association of Ontario, istituita nel 2013, è quello di “avere un impatto molto positivo sulla società”, si può tranquillamente dire che questo programma diretto agli anziani colpisce nel segno.

«Il programma si propone lo scopo di colmare le esigenze sottoservite degli anziani italocanadesi affetti da questa malattia – aggiunge il presidente di Pizza Nova e collaboratore del Corriere, Primucci – il fine è anche quello di poter far rimanere nelle proprie famiglie il più a lungo possibile queste persone».

Rispetto, amore, cure. E, da non dimenticare, anche sostegno ai familiari che si trovano a dover fare i conti con disturbi come difficoltà nel ricordare eventi recenti, disorientamento, cambiamenti repentini di umore, depressione, incapacità di prendersi cura di sé, problemi nel comportamento.

Le attività del CBAO Seniors Day Program vengono proposte nel centro che si trova al 7730 Islington Avenue a Vaughan: oltre a vari esercizi fisici e mentali quel che è anche importante per le persone affette dal disturbo è socializzare.

Gli anziani, in questo centro, si sentono compresi, amati, rispettati in un ambiente familiare. Il sostegno, quindi, è duplice e porta benefici sia alla persona che può usufruire del programma che alla sua famiglia che spesso si trova sola nella gestione dei numerosi problemi della vita di ogni giorno.

Le statistiche, del resto, danno una idea precisa dell’enormità del problema: nel mondo ci sono 46,8 milioni di persone a.ette da una forma di demenza (nel 2010 se ne stimavano 35 milioni), cifra destinata quasi a raddoppiare ogni 20 anni.

I nuovi casi di demenza sono ogni anno oltre 9,9 milioni, vale a dire un nuovo caso ogni 3,2 secondi.

In Canada attualmente a soffrire del morbo di Alzheimer sono 747mila persone e si stima che nel 2031 raggiungeranno 1.4 milioni. Al di sotto dei 65 anni una persona su dieci ne è a.etta, al di sopra degli 85 anni la percentuale sale al 50%.

Programmi come quello della CBAO diventeranno sempre più una esigenza di primaria importanza. «Non è questo che noi siamo, questa è la nostra malattia », diceva la protagonista di Still Alice, il film del 2015 interpretato da Julianne Moore e dedicato alla malattia di Alzheimer.

La serata raccolta fondi a sostegno del programma “CBAO Seniors Day” si terrà giovedì 26 settembre a partire dalle 6:30 presso il Fontana Primavera Event Centre che si trova al 77 Woodstream Boulevard a Vaughan.

More in Redazione