CorrCan Media Group

Ancora una sparatoria, due feriti gravi

Ancora una sparatoria, due feriti gravi

TORONTO – E si continua a sparare.

I fatti di violenza armata nella Gta sono ormai una costante.

Sembra che non ci sia modo di porre fine all’uso delle pistole che seminano morte per le strade anche su quelle più trafficate e in pieno giorno.

Sangue freddo e impudenza sembrano essere le caratteristiche di coloro che premono il grilletto quasi fosse la cosa più naturale del mondo.

Due sono stati i morti e sette i feriti lo scorso fine settimana, un morto e un ferito sia lunedì che martedì e altre due persone ferite ieri. Toronto, Scarborough, Mississauga, Brampton: non ci sono confini per la violenza che sta diventando sempre più spesso una guerra tra gang.

Martedì, infine, alle 8:30 di sera nella zona di Jane Street e Yorkwoods Gate altri due uomini sono rimasti feriti: uno versa in condizioni critiche mentre le lesioni riportate dall’altro sono molto gravi.

Teatro di tanta violenza è stata la Yorkwood Plaza: due i fori di proiettili e le vetrine dei negozi andate in frantumi.

L ’emergenza violenza armata surriscalda anche gli animi: un tweet postato dal sindaco di Brampton dopo la sparatoria di lunedì scorso sull’autostrada 401, nella quale un uomo è morto e un altro è rimasto ferito in modo grave, ha mandato su tutte le furie il primo cittadino di Toronto.

“Sono stufo che le attività delle gang del 416 si riversino nella Peel Region. Al contrario di Toronto e Ottawa non abbiamo ancora ricevuto alcun finanziamento per la lotta alle armi e alle gang. Questo è un altro promemoria che le attività delle gang non rispettano i codici postali. La provincia deve prendere in considerazione il quadro generale”, recita il tweet.

Tory ha risposto dicendo che questo tipo di discorso non è costruttivo per combattere la violenza armata e che tutte le città devono lavorare insieme. «Queste sono tragedie che colpiscono famiglie e quartieri, accadono in diverse parti della provincia. È un problema provinciale, e in un certo senso, richiederà una soluzione provinciale, sarà necessario che tutti i governi lavorino insieme », ha detto Tory aggiungendo di essere più che felice di aiutare Brampton a ottenere i finanziamenti di cui ha bisogno.

«Questo è l’approccio che preferirei adottare: lavorare con loro e supportarli nelle loro domande per la provincia e quindi lavorare insieme per combattere queste persone che sembrano sentirsi libere di andare in giro con le pistole in tasca e usarle», ha aggiunto il sindaco di Toronto.

Brown ha dichiarato a 680 News che a frustrarlo è proprio il fatto di non qualificare per ricevere il finanziamento.

«La polizia di Toronto può beneficiare di sovvenzioni provinciali per la lotta contro le armi e le attività delle gang. È ridicolo che noi della Peel Region non abbiamo l’idoneità per lo stesso finanziamento. Una gang attiva per esempio a Etobicoke, che è adiacente a Brampton, non terrà conto di certo della diversa giurisdizione », ha concluso Brown.

More in Redazione