Stretta di Natale: lockdown esteso a tutto l’Ontario

di Francesco Veronesi del December 21, 2020

TORONTO - Nuova stretta per Frenare i contagi di Covid-19 in questa seconda ondata. Oggi il premier dell’Ontario Doug Ford annuncerà l’estensione del lockdown a tutta la provincia a partire dalla vigilia di Natale. La durata della stretta, comunque, dipenderà dalle singole regioni: i dettagli verranno presentati durante una conferenza stampa a Queen’s Park.

Tutti gli indicatori in mano agli esperti nel tavolo di comando del governo dipingono uno scenario estremamente preoccupante. Il lockdown imposto in molte regioni della provincia almeno per ora non è stato in grado di frenare il boom di nuovi casi, che continuano ormai da una settimana a questa parte a superare quota duemila su base giornaliera. Molti ospedali dell’Ontario si trovano in una situazione di crisi, con i reparti di terapia intensiva sovraffollati di malati Covid.

La scorsa settimana, la stessa Ontario Hospital Association, ha inviato una lettera aperta al premier Doug Ford chiedendo ufficialmente di prolungare il lockdown proprio alla luce della situazione negli ospedali della provincia.

Anche sul fronte scolastico le notizie non sono affatto confortanti: con i 133 nuovi casi registrati venerdì si è arrivati a 7.151 contagi dall’inizio del nuovo anno scolastico. Oltre a questo i progetti pilota sui test effettuati agli studenti e al personale non docente per gli asintomatici ha messo in luce come il contagio nelle scuole sia molto più profondo rispetto ai numeri ufficiali.

Tutti questi elementi hanno portato il governo ad optare per una nuova stretta, tenendo anche conto che con l’avvicinarsi delle feste natalizie si correrà il rischio di violazione delle indicazioni del governo sugli assembramenti e sulle riunioni familiari. Il Natale - è stato questo il ragionamento degli esperti - potrebbe alimentare il contagio e questo si rispecchierebbe sui numeri delle prime settimane di gennaio.

Nel frattempo anche la regione di Hamilton, una delle poche ad essere rimaste in zona rossa nelle prime tre settimane di dicembre, è stata posta in lockdown a causa dell’impennata dei nuovi casi e dell’indice del contagio. Nel fine settimana il premier e i suoi consiglieri sanitari, guidati da David Williams, si sono riuniti per vagliare nuove possibili restrizioni: alla fine ha prevalso la linea dura di chi voleva un lockdown generalizzato ed esteso a tutto l’Ontario.

Alla luce del quadro complessivo resta la speranza che i residenti in Ontario decidano di rispettare le indicazioni del governo su assembramenti e riunioni familiari.

Nel frattempo continua la vaccinazione del personale sanitario delle case di cura a lunga degenza. Il governo ha annunciato che il vaccino Pfizer sarà somministrato in altri 17 ospedali sparsi per la provincia.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
© Copyright M.T.E.C. Consultants LTD.
3800 Steels Ave. W., Suite 300, Vaughan ON, Canada
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.