CorrCan Media Group

L’1% ha contratto il Covid-19 senza saperlo

L’1% ha contratto il Covid-19 senza saperlo

L’1% ha contratto il Covid-19 senza saperlo

TORONTO – Circa l’uno per cento degli abitanti dell’Ontario – 160.000 persone su un totale di circa 15 milioni – era infetto e si è ripreso dal coronavirus entro la fine di giugno: è quanto emerge da un’indagine di Public Health Ontario che ha condotto test su migliaia di campioni di sangue che erano stati inviati all’istituto per scopi diversi dall’infezione Covid-19. Test rimasti anonimi, poiché le informazioni di identificazione sono state rimosse da tutti i campioni prima che fossero testati.

L’agenzia ha dunque rilevato che, su oltre 7.000 campioni di sangue analizzati nel mese di giugno, 79 hanno mostrato la presenza di anticorpi Covid-19, indicando una prevalenza dell’1,1% per cento adeguando il numero a quello della popolazione dell’Ontario.

Il laboratorio ha riscontrato una maggiore prevalenza di anticorpi tra le persone di età pari o superiore a 80 anni (2,6 per cento) e nessuna presenza di anticorpi nei bambini di età inferiore ai nove anni.

Dall’indagine è anche emersa una grande disparità, in presenza di anticorpi, tra le diverse regioni della provincia. A Toronto e nella GTA orientale, per esempio, l’1,5% delle persone ha anticorpi Covid-19, mentre nell’Ontario settentrionale e orientale solo lo 0,3 per cento delle persone sarebbe stato infettato.

Fino al 30 giugno, i laboratori dell’Ontario avevano confermato 35.200 casi di infezione da coronavirus, utilizzando un test Pcr (cioè il tempone nasofaringeo) che rileva l’effettiva presenza del virus nel corpo in un unico momento. Gli esami del sangue, invece, cercano anticorpi creati quando una persona combatte con successo l’infezione.

Il fatto che più di quattro volte più persone possano mostrare la prova di una precedente infezione da Covid-19 nel sangue – come spiegato in un articolo pubblicato ieri da Cp24.com – è dovuta ad una varietà di fattori, tra cui la mancanza di accesso ai test ed il fatto che molte persone sperimentano un’infezione con pochi o nessun sintomo evidente.

Uno studio sierologico analogo condotto a New York ha rilevato che fino al 20% delle persone nell’area di New York City ha mostrato la presenza di anticorpi Covid-19, anche se meno del 3% dei residenti è mai risultato positivo durante i test Pcr. Ma secondo Public Health Ontario, dal momento che occorrono una o due settimane per sviluppare anticorpi nel flusso sanguigno, è possibile che alcuni campioni di sangue siano risultati negativi anche se sono stati prelevati da persone che erano state infettate dal Covid-19. E c’è anche un’altra variabile: ci sono anche persone che non sviluppano abbastanza anticorpi dopo aver combattuto un’infezione, in numero sufficiente da essere rilevate con un esame del sangue.

Un precedente screening del sangue condotto da funzionari federali e Canadian Blood Services ha rilevato anticorpi per Covid-19 per una percentuale inferiore all’1%, utilizzando 10.000 campioni provenienti da tutto il Paese.

Un’ultima annotazione: il laboratorio provinciale, a conclusione dell’indagine, ha dichiarato che ancora non si può dire se la presenza di anticorpi Covid-19 abbia reso o possa rendere qualcuno immune da eventuali future infezioni.