CorrCan Media Group

Maple Leafs, sul ghiaccio degli altri è dura

Maple Leafs, sul ghiaccio degli altri è dura

TORONTO – Sul ghiaccio degli altri è dura. Delle quattro partite giocate consecutivamente in trasferta i Maple Leafs ne hanno vinta soltanto una. Anche questo fa esperienza, speriamo. I giovani assi, ed anche quelli meno giovani, stanno capendo che prima dipensare a brindare dalla coppa di Sir Stanley, dovranno migliorare di parecchio, in tutti i reparti. A cominciare dalla difesa troppo ballerina e dal portiere Federico il Rosso che non commette grosse cappellate ma quale disco in più se lo lascia scappare.
La maxi-trasferta si è conclusa in riva al Mississippi, sponda St. Louis, con una sconfitta per 6-4.
I Blues sono compagine solida, abituata a stare al tavolo dei grandi, attualmente è impegnata con il San Jose in un testa a testa per la leadership della classifica unificata. Entrambe queste squadre, dopo 15 partite, hanno 23 punti, sette in più dei Leafs.
Sul ghiaccio dei Blues americano i Blues torontini hanno giocato bene soltanto il primo periodo, chiuso in vantaggio per 1-0. Nel tempo intermedio la musica è cambiata e Andersen à stato battuto tre volte, nell’ordine da Tarasenko, Edmudson e dall’italo canadese di King City, Ontario, Alex Pietrangelo. Pietrangelo si è ripetuto nel terzo tempo, siglando una brillante doppietta personale. 
Nella frazione conclusiva i Leafs hanno segnato con Brown e due volte Bozak. L’ultima rete di quest’ultimo è arrivata circa 7 minuti dal termine. Il tempo per la rimonta c’era, i Leafs ci hanno provato, invano.
Dopo un giorno di riposo, i Leafs tornano a giocare questa sera, in casa, contro la nuova squadra di Las Vegas che si sta comportando al di là di ogni ottimistica previsione avendo ottenuto 18 punti in 13 partite.
More in Press Releases