CorrCan Media Group

Allacciate le cinture, si parte pensando alla Coppa

Allacciate le cinture, si parte pensando alla Coppa

TORONTO – Allacciate le cinture. Stasera scatta la parte più importante ed eccitante della stagione del disco. D'ora in poi ogni partita sarà una battaglia dove agonismo e classe, goleador dal gol facile e portieri saracinesca, forniranno uno spettacolo agonistico come nessun altro sport può offrire.
Nel primo turno del playoff ci sono spesso delle sorprese, ma alla fine ad alzare la Stanley Cup sarà la squadra migliore, quella più completa in tutti i reparti, quella che regge meglio agli sforzi dei match ravvicinati e che ha anche un portiere con i controfiocchi.
A proposito di sforzi, ogni partita può durare ben oltre i tre tempi regolamentari. Nel playoff ogni match deve terminare, durasse anche cinque ore, come è già capiatto.
Per i campioni in carica  del Pittsburgh Penguins si tratta di difendere la Coppa che hanno alzato al cielo nelle ultime  due edizioni.
Un filotto di tre vittorie non si verifica dagli anni 80, quando  furono gli Islanders a sbronzarsi nella Stanley Cup per quattro anni consecutivi. La Stanley Cup è il sogno proibito dei Maple Leafs e della sua sterminata legione di fans. Il club più famoso, e più ricco, del pianeta disco, la famosa insalatiera di Sir Stanley non la vede da mezzo secolo, esattamente 51 anni. Quest'anno la squadra è cresciuta specialmente in attacco, ma saranno i Bruins di Boston a dire se il sogno è possibile, oppure si dovrà continuare a soffrire.
Ecco una paronamica degli scontri del primo turno:
 Pittsburgh Penguins-Philadelphia Flyers (questa sera la prima partita). La cosidetta battaglia della Pennsylvania vede strafavoriti i Penguins che in campionato hanno perso tutte e quattro le partite disputate contro Sydney Crosby e soci. Attenzione, però. Nei playoff il passato conta poco, a volte niente.
Washington Capitals-Columbus Blue Jackets (prima partita domani) – La squadra che gioca nel cortile di Trump ha chiuso la stagione regolare al primo posto del suo gruppo per il terzo anno consecutivo. Alexander Ovechckin con 49 gol è stato il goleador del campionato. Il Washington ha vinto tre delle quattro partite disputate contro il Columbus.
Tampa Bay Lightning-New Jersey Devils (prima partita domani) – Qui siamo alla prima contro l'ultima. Il Tampa ha avuto il primo posto, perchè il Boston si è scansato nell'ultimo match con la Florida, dopo un testa a testa con il Boston. La squadra dei “Fulmini” è considerata una delle principali favorite alla Stanley Cup e dovrebbe fare un solo boccone del New Jersey anche se in campionato i Diavoli hanno vinto tre dei quattro incontri disputati.
Boston Bruins-Toronto Maple Leafs (prima partita domani) – I Bruins hanno praticamente voluto i Leafs nel primo turno del playoff, forse perchè contano di bissare il successo del 2013, quando eliminarono i torontini alla settima partita, in overtime, dopo aver iniziato il terzo tempo in svantaggio per 4-1. 
Anche i Leafs, ed i loro fans, ricordano bene quel grandissimo flop e contano di vendicarsi. Da notare che quest'anno i Leafs le hanno suonato ai Bruins tre volte su quattro.
Winnipeg Jets-Minnesota Wild (prima partita questa sera) – Sono i primi playoff dal 2011 per il Winnipeg. La squadra che “vola” ha un grande potenziale offensivo e un esordiente con i fiocchi, Patrick Laine. 
I campionato il Minnesota è uscito sempre battuto le quattro volte che ha incontrato i canadesi.
Nashville Predators-Colorado Avalanche  (prima partita domani sera) – Lo scorso anno i “Predatori” nella griglia dei playoff erano ultimi, pure raggiunsero la fine, perdendo con il Pittsburgh. Ora Nashville ha chiuso il campionato al primo posto, dimostrando di avere tutte le carte in regola per arrivare ancora fino alla fine, e vincere. In campionato 4-0 per i Predators.
Vegas Golden Knights-Los Angeles Kings (prima partita questa sera) – La squadra fatta con gli scarti degli altri è la sorpresa del campionato. I Cavalieri della città del gioco hanno fatto quello che nessuno poteva prevedere. Ed ora hanno di fronte il Los Angeles, sempre eliminato al primo turno dei playoff dal 2014 quado vince la Stanley Cup. In campinato due vittorie a testa.
Anaheim Duck e San Jose Sharks (prima partita domani sera) – Se si incontrano in mare, i Pescecani farebbero pranzo e cena con le papere. Sul ghiaccio, le cose potrebbero andare diversamente, anche se in campionato San Jose ha vinto tre partite su quattro.
 
Attenzione, però. Come detto, nel primo turno dei playoff può succedere tutto, e il contrario di tutto.
More in Press Releases