CorrCan Media Group

Toronto Fc, la testa ancora tra le nuvole

Toronto Fc, la testa ancora tra le nuvole

MONTREAL – Giovinco e soci avevano ancora la testa tra le nuovole messicane quando hanno affrontato gli Impact nello stadio olimpico di Montreal. L'effetto Champions, insomma, ha colpito ed il Toronto Fc ha perso anche la seconda partita di campionato. 
«Ce la vie, mon ami». Lo ha sussurrato Ignazio Platti a Seba Giovinco dopo l'1-0 che ha sancito la prima vittoria in campionato per il Montreal e la seconda sconfitta del Toronto Fc. Il capitano argentino, 33 compiuti a febbraio, ha vinto alla grande il duello dei numeri 10 concedendo alla platea numeri di gran classe. Giovinco, da parte sua, non ha ripetuto la grandiosa prestazione di Monterrey, seppure è stato il migliore dei suoi. Ancora una volta si è visto che senza le giocate della Formica Atomica il Toronto resta una eccellente squadra, buona non super. Il Montreal, sulla cui panchina siede un tecnico francese Remi Garde (ha giocato anche nell'Arsenal), ha dominato la partita schierando la squadra con un modulo 5-3-2 che ha attirato i rossi in un trabocchetto tattico offrendo ai torontini la chance di attaccare per poi colpire in contropiede, con  le ripartenze di Platti.
   Nel primo tempo è show dell'argentino. Il capitamo del Montreal, partendo da dietro le punte, ha imbarazzato più volte la traballante difesa torontina. Ha creato il gol, ne ha sfiorati almeno altri due (fortunosi salvataggi di Hoglund su conclusioni quasi a botta sicura) ed ha subito un fallo da rigore, non concesso dall'arbitro. Ogni volta che aveva la palla tra i piedi, per i rossi cominciavano i mal di testa. La rete che ha fatto suonare a festa la campana dei Saputo, è venuta al 42'.
   Bradley perde una palla a centrocampo, Platti serve in profondità Jeisson Vargas (20 anni, cileno, omonimo del Vargas ex Napoli dei Tigres) che infila Bono in uscita, complice anche una deviazione di Hoglund. Il difensore si rifarà del mezzo pastrocchio gettandosi a corpo morto sue due conclusioni a botta sicura di Platti.
   Nella ripresa i rossi di Toronto escono dal torpore, Giovinco comincia a farsi vedere, ma i suoi servizi per Altidore restato senza frutti. Una volta sola il bomber nero arriva alla conclusione, ma il suo tiro, sfuggito alla prese del portiere, viene allontano sulla linea dal 22enne difesore italocanadese di Toronto, Mike Petrasso.
L'ultima chance per il pareggio arriva allo scadere con una punizione dal limite, quasi dalla identica posizione dalla quale Giovinco fece centro a Monterrey.
Stavolta, però, la conclusione della Formica Atomica finisce tra le nuovole. E la classifica dei campioni in carica resta ancorata sullo zero.
Gli altri risultati
Salt Lake-Red Bulss 1-0
Atlanta-Vancouver 4-1
Kansa City-San Jose 3-2
New York City-Orlando 2-0
Minnesota-Chicago 2-1
Coilumus-Philadelphia 0-0
Houston-D.c. 2-2
Classfiche
Eastern Conference
New York City 9 punti (giocate 3).
Columbus Crew 7  (giocate 3).
Atlanta United 6 (giocate 3).
Philadelphia Union 4 (giocate 2).
New York Red Bulls 3 (giocate 2).
Montreal Impact 3 (giocate 3).
New Englad R. 3 (giocate 2).
D. C. United 2 (giocate 3).
Orlando City 1 (giocate 3).
Chicago Fiore 0 (giocate 2).
Toronto F. C. 0 (giocate 2).
 
Western Conference
Los Angeles FC punti 6 (giocate 2).
Minnesota 6 (giocate 3).
Sporting Kansas C. 6 (giocate 3).
Vancouver 6 (giocate 3). 
Houston Dynamo 4 (giocate 3).
Real Salt Lake 4 (giocate 3).
San Jose H. 3 (giocate 2).
LA Galaxy 3 (giocate 2).
FC Dallas 1 (giocata 1).
Colorado Rapids, Seattle Sounders e Portland Timbers non hanno ancora giocato.
 
More in Politica