CorrCan Media Group

Nuova metropolitana: la prorità di Ken Lister

Nuova metropolitana: la prorità di Ken Lister

TORONTO – Ken Lister, il candidato per il distretto numero 17, Don Valley North, nella zona di Scarborough, è stato ieri ospite degli studi del Corriere Canadese Web Tv.

Il già fiduciario scolastico per il Provveditorato Pubblico di Toronto è stato intervistato dall’Editore, onorevole Joe |Volpe, che gli ha chiesto il perché voglia passare da una responsabilità che lo impegnava anche nel controllo dei fondi riservati all’istruzione, a far parte del consiglio comunale di Toronto.

Lister ha affermato che dopo quattro anni di attività nel settore scolastico, sente la necessità di dedicarsi ora ai cambiamenti necessari nel municipio della città.

Nelle sue priorità al primo posto c’è la costruzione di linee metropolitane, il miglioramento del trasporto pubblico e delle strade, la sicurezza della comunità, con qualcuno che sia fisicamente responsabile delle attività municipali.
Tra le idee del candidato anche quella di stabilire una scadenza al mandato dei consiglieri. Secondo Lister infatti, non è concepibile che si possa essere parte del consiglio per due o tre decenni, come avviene attualmente, tempo troppo lungo per rimanere nello stesso ruolo.

“Penso di poter contare su una coalizione di Liberali e Conservatori che sono pronti a sostenermi, compreso l’attuale membro del Parlamento della mia zona e suoi predecessori, come l’ex presidente della Coalizione dei contribuenti” ha dichiarato Ken Lister.

“Ho dimostrato di essere una persona responsabile durante i miei quattro anni come trustee del Toronto District School Board – ha aggiunto – non ho speso un dollaro per viaggi aerei, per pernottamenti in hotel. Sono stato presidente del Comitato per il bilancio del provveditorato e ho avuto la capacità di eliminare il deficit strutturale al quale esso era andato incontro, accumulando debiti anno dopo anno, senza apportare nessun taglio a livello didattico nelle classi”.

A sua detta, non sono solo i Liberali a sostenerlo, ma ha al suo fianco anche l’ex premier dell’Ontario Mike Harris e il sindaco uscente John Tory che continuano ad incoraggiarlo.

Lister non teme la concorrenza di chi si presenta con lui nel suo distretto, non sarebbero nomi altisonanti, anzi si considera il solo, insieme al consigliere uscente, che ha già esperienze elettorali.

Il candidato per il distretto Don Valley North ha anche evidenziato che si è sempre parlato di nuove infrastrutture per la sua zona, mai realizzate per mancanza di fondi. Rifacendosi all’annuncio del primo ministro Justin Trudeau sullo stanziamento di nove miliardi di dollari per Toronto, ne basterà solo una piccola parte per costruire una nuova linea metropolitana per Scarborough ed estendere la linea già esistente di Sheppard West, non troppo funzionale per i residenti di Scarborough,

Per quanto riguarda la lotta alla violenza e la sicurezza dei cittadini, Ken Lister propone più sostegno alle forze dell’ordine, con nuove assunzioni, ridistribuzione degli agenti nei vari distretti, riforma delle struttura delle turnazioni, in collaborazione con il sindacato preposto.

“Sono convinto che potremmo avere un divieto sulla vendita di armi da fuoco e munizioni a Toronto e rendere più consapevoli i giovani dei rischi gravi del coinvolgimento delinquenziale. Aggiungendo a tutto questo anche forme di sostegno psicologico per ottenere effetti positivi sulla riduzione del crimine nella nostra città”, ha affermato Lister.

Ha poi concluso l’intervista dicendo di sostenere il programma di studio delle lingue ereditate, in favore non solo del Mandarino e del Cantonese, ma anche dell’Italiano. La sua zona è infatti quella a concentrazione maggiore degli studi linguistici internazionali della città.

More in Politica