CorrCan Media Group

TDSB: deficit di $67 milioni, in arrivo i tagli

TDSB: deficit di $67 milioni, in arrivo i tagli

TORONTO – Il Toronto District School Board (TDSB) sente di essere con le spalle al muro.

I tagli operati dal governo Ford al sistema scolastico della provincia non gli lasciano alcuna scelta. La conseguenza logica, per il board di Toronto che si trova a dover fronteggiare un deficit di 67 milioni di dollari, è che verranno effettuati dei tagli.

È quanto emerge dal prospetto di bilancio ricevuto lunedì dai trustee del TDSB. La situazione è più nera del previsto: inizialmente il provveditorato ha creduto di dover fronteggiare un deficit di 54.4 milioni di dollari ma venerdì scorso è stato comunicato che altri 13 milioni saranno tranciati dal budget.

Il passivo ora ammonta a 67 milioni: 25,7 milioni di dollari sono causati da un deficit strutturale annuale e 42 milioni sono dovuti alla perdita netta di finanziamento dal governo dell’Ontario.

«Non stiamo prendendo in considerazione solo la riduzione di fondi del governo, ma stiamo anche affrontando il nostro deficit strutturale e ciò significa che abbiamo, francamente, perso parte della flessibilità della quale abbiamo goduto in passato che ci ha permesso di offrire servizi nel modo in cui abbiamo fatto – ha detto il direttore all’Istruzione John Malloy – proprio per questo motivo il prossimo mese alcune delle decisioni difficili dovranno essere prese. Sono rimasto molto sorpreso nell’apprendere del taglio di ulteriori 13 milioni».

Alcuni dei tagli apportati al budget operativo annuale del TDSB, che ammonta a circa $ 3,4 miliardi, comprendono 12,15 milioni di dollari per gli insegnanti supplementari nelle classi del programma francese, 9 milioni per gli autobus tra il senior kindergarten e le classi del grado 5 di French immersion, 5,82 milioni per i centri di apprendimento, 5,4 milioni per l’amministrazione centrale e 2,75 milioni per i programmi all’aria aperta.

Con l’alleggerimento del budget il provveditorato pubblico è stato costretto, suo malgrado, a ridurre anche il personale insegnante: quello per i bambini che frequentano le classi che vanno dal kindergarten al grado 12 saranno ridotti da 69 a 40, i maestri per “early reading” passeranno da 28 a 20 mentre il personale addetto al sostegno degli studenti scenderà dagli attuali 84 a 69.

«Non abbiamo ancora tutti i dettagli, ma quello che sappiamo è che dovremo far fronte a pressioni sul bilancio che non saremo in grado di assorbire facilmente se non prenderemo alcune decisioni difficili – ha detto la chair del TDSB Robin Pilkey – lavoreremo sodo per fare in modo che i nostri studenti percepiscano l’impatto di questo deficit il meno possibile».

A marzo il ministro dell’Istruzione Lisa Thompson ha annunciato anche l’aumento del numero di studenti per classe: dal grado 9 al 12 si passerà da 22 a 28 ragazzi mentre la classe media dal grado 4 al grado 8 salirà da 23 a 24 studenti. Al tempo stesso il ministro ha ribadito che “nessun insegnante perderà il lavoro”.

Ieri durante il Question Period il premier Ford ha affermato che i numeri forniti dal TDSB sono ¨assurdi” e stanno solo seminando “panico tra insegnanti e studenti”: ¨I numeri che ho in mano io sono completamente diversi – ha tagliato corto – la situazione dei boards è fuori controllo, il TDSB non è fiscalmente responsabile da molti anni».

More in Ontario