CorrCan Media Group

Scuola, tagli nel distretto di Vic Fedeli

Scuola, tagli nel distretto di Vic Fedeli

TORONTO – La metà di tutti gli insegnanti delle scuole superiori del Near North District School Board (NNDSB) – che comprende il distretto del ministro delle finanze Vic Fedeli – sta ricevendo avvisi di surplus, qualcosa che il loro sindacato definisce “un numero di potenziali licenziamenti senza precedenti”.

«Questo è un risultato diretto dei tagli devastanti del governo Ford all’istruzione finanziata con fondi pubblici nella provincia», ha dichiarato Harvey Bischof, presidente della Ontario Secondary School Teachers Federation. Le notifiche sono state inviate a 121 insegnanti che appartengono a un sindacato locale con 240 membri nelle scuole delle aree di North Bay, Nipissing e Parry Sound.

Non è chiaro quanti, se accadrà, saranno effettivamente licenziati, ma nessuna comunicazione di questo tipo è stata fatta pervenire negli ultimi anni agli insegnanti delle scuole superiori del provveditorato.

«Questi numeri si fanno beffa delle affermazioni di Vic Fedeli, del premier e di altri ministri, che nessun lavoratore di prima linea perderà il lavoro a causa dei tagli», ha detto Bischof.

Questo, combinato con un piccolo aumento delle dimensioni delle classi dal grado 4 a al grado 8, porterà all’eliminazione graduale di almeno 3.500 posti di insegnamento, anche se alcune stime prevedono un numero più vicino a 10.000.

Il ministro Fedeli, tramite un portavoce, ha definito l’annuncio del sindacato “semplicemente un inutile allarmismo”.

«Abbiamo fatto molta attenzione a costruire un piano di istruzione sostenibile in cui nessun insegnante venga licenziato, nonostante ciò che a’ermano spesso i nostri oppositori», ha detto Robert Gibson, notando che il governo sta stanziando ai board circa 1,6 miliardi di dollari come “fondi aggiuntivi”.

Il premier Doug Ford e il ministro dell’Istruzione Lisa Thompson hanno anche ripetutamente affermato che nessun insegnante perderà il lavoro, ma che coloro che vanno in pensione o si dimettono non verranno rimpiazzati. Non è convinto di questo il board di Peel Region che prevede l’arrivo di licenziamenti nonostante le rassicurazioni da parte del governo provinciale.

Glen Hodgson del Distretto 4 OSSTF, che ha annunciato le notizia del surplus nel board di Near North con un video postato su Facebook, ha detto che il sindacato sta semplicemente usando i numeri del provveditorato. “Non è una questione di seminare il panico – ha detto – ma piuttosto di dire la verità». «Questi sono avvisi veri e propri che vengono mandati a insegnanti reali», ha aggiunto Bischof.

Kayla Iafelice, portavoce del ministro Thompson, ha dichiarato che «è una prassi ordinaria che i provveditorati scolastici emettano avvisi di surplus mentre lavorano sul proprio budget. Le comunicazioni relative ai surplus sono decisioni prese a livello dei board scolastici locali».

Ma se i numeri fotografano in modo oggettivo la realtà nel Toronto District School Board, ad esempio, 800 cattedre verranno eliminate nelle scuole superiori e 216 in quelle elementari.

Nel Peel District School Board (PDSB) a ricevere un preavviso di licenziamento nei giorni scorsi sono stati 369 docenti. La scure di Ford si sta abbattendo su tutti i provveditorati che hanno deciso di non subire in silenzio e si stanno preparando a dare battaglia.

More in Ontario