CorrCan Media Group

Scuola, il piano di rientro del TDSB

Scuola, il piano di rientro del TDSB

Scuola, il piano di rientro del TDSB

TORONTO – Il tanto atteso annuncio sulla riapertura delle scuole tra poco più di un mese è arrivato giovedì scorso. Ora è chiaro che gli studenti delle scuole elementari e superiori torneranno in classe ma quel che manca sono i dettagli sul piano di rientro.

Gli adolescenti di Toronto frequenteranno la scuola ogni giorno per mezza giornata, seguendo due corsi alla volta in classi di 15. Non potranno pranzare lì, nè usare gli armadietti e tutti gli sport sono per adesso sospesi.

I dettagli di come saranno le scuole a partire da questo settembre fanno parte di un rapporto finale che i fiduciari scolastici del Toronto District School Board riceverannno oggi prima che venga presentato al ministero dell’istruzione.

Il ministro della Pubblica istruzione Stephen Lecce ha ordinato a tutti i provveditorati di consegnare i loro piani per riaprire le scuole in sicurezza in autunno – e tali piani devono includere mascherine obbligatorie per gli studenti a partire dal grado 4, nonché una migliore igiene delle mani e una pulizia delle scuole più frequente.

Lecce ha anche annunciato che tutti gli studenti delle elementari frequenteranno a tempo pieno, così come la maggior parte degli studenti delle scuole secondarie. Tuttavia, gli studenti delle scuole superiori in grandi provveditorati urbani pubblici e cattolici come Toronto, Peel, York, Halton e Durham – nonché Ottawa, Hamilton e Waterloo, tra gli altri – saranno in classe, di persona a metà tempo in “gruppi” più piccoli.

Il provveditorato pubblico di Toronto utilizzerà il programma “quadmester”, in cui gli adolescenti frequentano due lezioni alla volta – una ogni mezza giornata – e poi imparano a distanza nell’altra metà della giornata.

Al loro arrivo a scuola, il personale e gli studenti – ai quali viene chiesto di non recarsi a scuola se presentano sintomi – saranno sottoposti a screening. Gli adolescenti devono rimanere a due metri di distanza e “i piani saranno contrassegnati con adesivi per designare un flusso di traffico a senso unico e segnalarare le distanze di due metri – si legge nel rapporto redatto dal provveditorato pubblico di Toronto – la segnaletica verrà posizionata in tutto l’edificio per rafforzare i protocolli di sicurezza.

Laddove il distanziamento fisico non è possibile negli uffici scolastici e nelle aree pubbliche, esamineremo i metodi alternativi di separazione come le barriere di plexiglass. Il nostro obiettivo è di mantenere la distanza fisica quando possibile”.

Mentre la provincia ha causato alcune controversie sul mantenimento delle dimensioni delle classi elementari così com’è – che possono essere fino a 30 studenti nella scuola materna, con un limite di 20 dai gradi 1 a 3 e una media di circa 25 dai gradi 4 a 8 – il provveditorato si è impegnato a provare a mantenere le classi con il minore numero di studenti possibile.

Il primo quadrimestre nelle scuole superiori inizierà l’8 settembre per terminare il 9 novembre seguito da due giorni di esami.

Il Toronto Catholic District School Board (TCDSB) si sta anche orientando verso il modello dei quadrimestri ma – qualora con l’anno nuovo la situazione relativa al Covid dovesse migliorare – a febbraio potrebbe facilmente passare a normali semestri. «Penso che i genitori debbano tenere presente che questa è solo l’inizio – ha affermato il presidente del Toronto District Shool Board Robin Pilkey – il personale ha lavorato molto duramente su questo piano, capisco che ci sono ancora domande in sospeso, ma penso che nelle prossime settimane avremo ulteriori informazioni».

Il consiglio scolastico del Toronto Catholic District deve ancora rendere pubblico il suo piano finale.