CorrCan Media Group

Riparte l’economia, da martedì si entra in una nuova fase

Riparte l’economia, da martedì si entra in una nuova fase

Riparte l’economia, da martedì si entra in una nuova fase

TORONTO – L’Ontario è pronto a riaccendere i motori della sua economia.

A partire da martedì 19 il governo provinciale ha deciso di entrare nella cosiddetta fase 1 della road map a tre tappe, allentando alcune delle restrizioni attivate a marzo per arginare il contagio di Covid-19 in Ontario.

Da quella data numerose attività commerciali potranno riaprire i battenti, nel rispetto però delle linee guida sulla sicurezza decise del governo.

“Siamo pronti ad entrare in questa nuova fase – ha dichiarato Doug Ford – grazie agli sforzi di tutti quanti, alla guida delle nostre autorità sanitarie provinciali e all’atteggiamento di grande responsabilità dei cittadini”.

Già a partire da questo sabato, ci saranno delle prime novità. Saranno riaperti i campi da golf, i porti, i parchi dove gli operatori potranno iniziare a preparare le strutture ricettive per la stagione estiva. Ma si tratta solamente di un assaggio.

L’avvio della nuova fase, che interesserà decine di migliaia di lavoratori rimasti a casa per due mesi, arriverà martedì 19 maggio, subito dopo il Victoria Day long weekend.

Potranno rialzare le saracinesche e aprire al pubblico tutti i negozi che non si trovano nei centri commerciali e che hanno l’entrata sulla strada: all’interno dei locali i gestori dovranno controllare che venga rispettato il distanziamento fisico di due metri tra le persone, con la limitazione del numero di clienti che potranno entrare nel negozio.

Potranno tornare ad operare a pieno regime anche tutti i cantieri provinciali: il governo infatti ha deciso di togliere le limitazioni delle scorse settimane.

Apriranno le strutture che oŽffrono servizi per gli animali (veterinari, negozi che vendono alimenti e prodotti per cani e gatti) mentre ci sarà il via libera anche per le attività sportive non agonistiche e individuali, non di squadra quindi.

Allentamenti ci saranno anche per le restrizioni imposte nel sistema sanitario, sotto pressione in queste settimane a causa dell’emergenza coronavirus. Riprenderanno quindi ad essere effŽettuate operazioni chirurgiche non essenziali e ripartiranno gli appuntamenti con i medici specialisti.

“Sappiamo – ha aggiunto il premier dell’Ontario – che con l’allentamento delle restrizioni ci sarà una maggiore interazione tra le persone e quindi dobbiamo prepararci a un potenziale aumento dei casi”.

E su questo punto Ford è stato molto chiaro: il governo provinciale continuerà a monitorare i numeri relativi ai contagi e, nel caso in cui ci fosse un’impennata, l’esecutivo sarà pronto a tirare il freno mano ancora una volta.

Ford ha poi ribadito come la seconda fase della road map, quella che prevede ulteriori aperture per gli esercizi commerciali ancora chiusi, seguirà di qualche settimana quella precedente.

“Ma non posso darvi date – ha precisato il premier – se nell’arco di due-quattro settimane i numeri continueranno ad essere positivi, potremo passare alla fase successiva. Ma per ora non ce la sentiamo di dare una tempistica precisa: continueremo ad agire sotto la direzione delle nostre autorità mediche e scientifiche”.

Ma non solo. Il premier ha confermato come con la riapertura di martedì aumenteranno i controlli per assicurarsi che i datori di lavoro rispetteranno tutte le misure di sicurezza previste dalle linee guida governo.

Il premier infine ha chiesto ancora una volta che i cittadini continuino ad agire con buon senso e cautela, in particolare rispettando la distanza sociale, evitando assembramenti e rispettando le indicazioni che arrivano dalle autorità.