Online o presenza,
genitori a un bivio 

di Mariella Policheni del May 10, 2021

TORONTO - Il Toronto District School Board (TDSB) chiederà presto a genitori di scegliere se i loro figli torneranno nelle aule o continueranno con la didattica a distanza. A settembre, si sottintende. Del poco più di un mese di scuola rimasto prima della chiusura di quest’anno scolastico non si fa parola. Non ne parla il ministro dell’Istruzione Lecce, non proferiscono parola in merito i provveditorati ed i genitori ne deducono che si concluderà con i loro figli che seguono le lezioni online.

Dopo che lo scorso 4 maggio il ministro Lecce ha annunciato che i provveditorati dell’Ontario sono tenuti a presentare ai genitori la possibilità di scegliere tra lezioni in presenza o virtuali per tutta la durata dell’anno scolastico 2021-22, il provveditorato pubblico di Toronto si è già messo in moto.

Venerdì sera il TDSB ha tenuto una riunione straordinaria per svelare ai fiduciari scolastici i piani per l’anno scolastico che prenderà il via a settembre. Dall’incontro è risultato che il TDSB ha deciso di informare i genitori dei nuovi cambiamenti il 1 7 maggio, che i moduli per la selezione dei corsi arriveranno il 25 maggio e che la preferenza dovrà essere fatta entro la mezzanotte del 10 giugno.

La tabella di marcia per poter programmare il prossimo anno accademico - il terzo targato Covid-19 - è stata definita. Ma i genitori che non rispetteranno la scadenza - ha assicurato il TDSB avranno comunque un posto riservato nella scuola finora frequentata dai figli. La scelta tra virtuale e in presenza non sarà inoltre vincolante: gli studenti che inizieranno l’anno frequentando la scuola potranno trasferirsi all’apprendimento virtuale a febbraio del 2022.

Non è ancora chiaro come sarà il formato virtuale per gli studenti a settembre. “Spero davvero che quest’anno, una volta che avremo completato il modulo di selezione e inizieremo a prepararci per i nostri modelli, ci concentreremo sull’apprendimento virtuale - afferma Yalini Rajakulasingam, fiduciario scolastico del TDSB per Scarborough North - l’anno scorso ci sono stati così tanti studenti iscritti alle lezioni virtuali che gli insegnanti sono stati trovati solo ad ottobre. Spero che quest’anno ci organizzeremo per garantire che gli studenti studino tutti allo stesso tempo”.

L’incontro di venerdì arriva pochi giorni dopo che il governo Ford ha confermato che gli studenti possono scegliere di seguire tutte le lezioni online quando il nuovo anno scolastico inizierà a settembre. La provincia afferma che fornirà maggiori informazioni ai genitori nei prossimi mesi e che aumenterà i finanziamenti ai consigli scolastici di 561 milioni di dollari l’anno prossimo per aiutare ad a®rontare i continui costi legati alla pandemia.

Il governo Ford assicura intanto che nel 2021-2022 spenderà un totale di $25,6 miliardi per il sistema dell’istruzione nel 2021-2022, un aumento del 2,2% rispetto all’anno precedente. Cosa c’è di vero nella promessa fatta dal governo di investire 2 miliardi di dollari in nuovi aiuti ai provveditorati della provincia non si sa. Quel che è invece chiaro è che le elezioni - sia a livello federale che provinciale sono prossime e che le promesse che spesso rimangono tali sono facili da fare in questo frangente.

Nel frattempo, il TDSB ha iniziato a coordinare la restituzione di attrezzature per milioni di dollari. Il consiglio dice che oltre 75.000 dispositivi sono stati dati in prestito agli studenti per supportare l’apprendimento remoto: si tratta di circa $15 milioni nei Chromebook e $12 milioni in iPad. Dispositivi, questi, che devono essere restituiti entro la prima settimana di luglio. Gli studenti che continueranno l’apprendimento online quest’estate non dovranno però riconsegnarli.

Come già accaduto in passato il provveditorato pubblico funge da apripista nel pianificare i cambiamenti dettati dal governo della provincia a causa della pandemia: a seguire a ruota sarà quello cattolico.

Ci aspettiamo a breve comunicazioni in proposito, dritte per capire quale anno scolastico si prospetta per i ragazzi in balia delle onde dal momento in cui la pandemia è arrivata stravolgendo anche la loro vita.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.