Oggi il governo giura,
gli italiani in cerca
di un posto al sole

di Francesco Veronesi del 24 June 2022

TORONTO - Il conto alla rovescia è finito. È previsto per questa mattina, alle 11.15, il giuramento del premier Doug Ford e dei ministri del nuovo governo davanti alla vice governatrice Elizabeth Dowdesw.

L’esecutivo entrerà ufficialmente in carica nel pieno delle sue funzioni, mentre nei prossimi giorni è prevista tutta la trafila di appuntamenti istituzionali che segue una votazione provinciale: presentazione della nuova agenda di governo attraverso il Discorso dal Trono e votazione di fiducia a Queen’s Park, prima della chiusura dei lavori parlamentari per la pausa estiva.

Il leader conservatore ha finalmente plasmato la nuova squadra di governo, che sarà un mix tra ministri uscenti e volti emergenti del Progressive Conservative. Alla vigilia l’unica certezza è che rivedremo Peter Bethlenfalvy alla guida delle Finanze provinciali, mentre nell’altro dicastero chiave - quello della Sanità - avremo un volto nuovo, visto che l’ex ministro e vice premier Christine Elliott ha deciso di non ricandidarsi e di abbandonare la politica attiva.

All’interno del gruppo parlamentare conservatore troviamo otto deputato di origine italiana in cerca di un posto al sole: è molto probabile, viste le previsioni della vigilia, che tutti e otto faranno parte del nuovo gabinetto governativo.

Nelle gerarchie del cerchio dei fedelissimi del premier continua a salire Vic Fedeli, che già nella scorsa legislatura aveva ricoperto incarichi chiave e che, dopo la dipartita della Elliott, diventa una pedina chiave negli equilibri della maggioranza. Fedeli farà ancora una volta parte dell’esecutivo, in un dicastero di peso affiancato, è possibile, dal doppio mandato di vice premier. In ballo ci sono il ministero della Sanità, quello dei Trasporti e quello dello Sviluppo Economico, incarico già ricoperto nella scorsa legislatura insieme a quello di ministro delle Finanze.

Blindata anche la candidatura di Stephen Lecce. Il deputato di King-Vaughan dovrebbe essere riconfermato dall’Istruzione pubblica, nonostante le frizioni registrate con i sindacati di categoria: non più tardi di ieri le forze sociali hanno proprio chiesto la testa del ministro uscente per i problemi registrati nel negoziato sul rinnovo del contratto collettivo, in scadenza a fine agosto.

Già perno dell’intero esecutivo nella scorsa legislatura, Paul Calandra continuerà ad essere importante anche nel nuovo governo. In precedenza Calandra ha mantenuto due portafogli delicati come quello di ministro per le Long Term Care e di ministro degli Affari legislativi, ma le previsioni della vigilia parlano di una promozione in un dicastero con un budget più significativo.

Conferme anche per Ross Romano. Il deputato di Sault Ste. Marie nella scorsa legislatura è passato dal dicastero senza portafoglio dei College e delle Università a quello dei Servizi per i consumatori. In questo nuovo esecutivo potrebbe fare un salto di livello successivo.
Risorsa preziosa già nella scorsa legislatura, David Piccini negli anni è diventato uno dei fedelissimi del premier conservatore.

Possibile la conferma al ministero dell’Ambiente - un ruolo delicatissimo considerata la transizione verde che la provincia ha avviato già da qualche tempo - ma non è da escludere una ulteriore promozione in un ministero di maggiore importanza.

Chi invece punta a entrare in pianta stabile all’interno del governo è Rudy Cuzzetto. Nella scorsa legislatura il deputato di Mississauga ha ricoperto il ruolo di Assistente parlamentare del ministro del Tesoro. Dopo un mandato di gavetta, potrebbe arrivare la promozione.

Discorso a parte per Anthony Leardi. Alle elezioni ha compiuto un’impresa nel distretto di Essex, diventando il primo deputato conservatore eletto in questa area della provincia dal lontano 1959. Anche per questo Ford potrebbe promuoverlo nella squadra governativa.

Infine dovrebbe fare parte del governo anche Michael Tibollo: allo scioglimento della Camera ricopriva il ruolo di ministro associato per la Salute mentale e per le Dipendenze.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.