Case di cura, bilancio sempre più pesante 

di Mariella Policheni del December 14, 2020

TORONTO - La situazione nelle case di cura a lunga degenza dell’Ontario si fa sempre più seria. La corsa dei contagi continua inarrestabile. Con gli ultimi otto residenti morti nei giorni scorsi, alla Westside Long Term Care Home il totale dei decessi è salito a quota venti. I casi ancora attivi dal 12 novembre, quando 133 residenti sono risultati positivi al Covid- 19, sono 117. Degli 86 membri del personale infetti sono ancora positivi 73.

Revera, che gestisce la casa di cura da 242 posti letto di Etobicoke, ha cercato di rassicurare i familiari degli anziani: “Stiamo lavorando a stretto contatto con i funzionari della sanità pubblica e stiamo seguendo i protocolli e le pratiche di controllo delle infezioni. Tutti i residenti sono monitorati due volte al giorno per i sintomi”, si legge nel comunicato diffuso dalla direzione. Ed è ancora Revera ad amministrare la casa di cura a lunga degenza ThorntonView di Oshawa dove ad aver contratto l’infezione sono stati 79 residenti e 49 membri dello sta. mentre gli anziani morti a causa del virus sono nove.

E mentre Revera cerca di tranquillizzare i figli e i nipoti dei residenti che vivono in queste strutture, non sembra esserci davvero nulla che possa far rimanere rilassati e fiduciosi: se tutte le precauzioni fossero davvero state prese il virus non si sarebbe fatto strada all’interno delle case seminando contagi e morte.

È una seconda ondata, questa, che ripercorre - in modo ancor peggiore - la prima. E che lascia nell’incertezza e nell’angoscia i familiari degli anziani che nelle LTC risiedono. La situazione è seria al punto che il Ministero del Long Term Care ha commissariato sia la Westside che la ThortonView: alla prima è l’Osler Health System a fornire il supporto necessario mentre la seconda è stata affidata a Lakeridge Health.

Oggi, inoltre, il Markham Stouffville Hospital, dovrà prendere le redini della Faith Manor di Brampton dove non è ancora stato contenuto il focolaio di coronavirus scoppiato il 31 ottobre. Da allora 8 residenti sono morti e 66 anziani e 42 membri dello sta. sono risultati positivi al Covid-19. “La casa di cura è vecchia e ha una capacità limitata. La mancanza di personale (in particolare operatori sanitari) è stato un problema critico, al punto che personale aggiuntivo è stato reclutato attraverso le agenzie”, ha twittato il sindaco di Brampton Patrick Brown che non ha nascosto la sua preoccupazione.

Finora sono 128 le case di cura dell’Ontario dove sono stati individuati casi di Covid mentre i residenti infetti sono 585 - 81 in più rispetto alle ventiquattrore precedenti - e i membri dello staff 648. In salita costante il numero dei decessi tra gli anziani: con le ultime 15 morti si è attestato a 2.381.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
© Copyright M.T.E.C. Consultants LTD.
3800 Steels Ave. W., Suite 300, Vaughan ON, Canada
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.