CorrCan Media Group

Caos scuola, il TCDSB pensa a costruire

Caos scuola, il TCDSB pensa a costruire

Caos scuola, il TCDSB pensa a costruire

TORONTO – Mentre il mondo della scuola sta vivendo un periodo a dir poco turbolento con negoziati tra i sindacati degli insegnanti ed il governo improduttivi e le minacce di scioperi diventate realtà, il Toronto Catholic District School Board (TCDSB) ha avviato un piano di rilocazione di alcune sue scuole con tutte le problematiche che questa decisione comporta.

I genitori, già in ansia per le incertezze che regnano per la vertenza sindacale, debbono fare i conti con le preoccupazioni per il trasferimento temporaneo dei propri figli in altre strutture.

La prima presentazione del “2020-2021 School Relocations Plan” si terrà domani sera alle 7 presso la sede del TCDSB all’80 Sheppard Ave East.

Gli studenti che inizieranno il prossimo anno scolastico in un’altra sede sono quelli delle scuole Dante Alighieri, Loretto Abbey, St. Leo, Holy Angels, St. Antoine Daniel e St. Matthias.

Nelle 93 pagine del rapporto della “Corporate Services, Strategic Planning and Property Committee” vengono illustrate le ricerche e l’analisi dei vari progetti di capitale e di rinnovo così come i siti suggeriti per l’accomodamento dei ragazzi.

“I rapporti di follow-up con i costi richiesti, i dettagli sulla ricollocazione e gli impatti sui trasporti saranno forniti individualmente a seguito di sessioni di informazione del personale e della comunità – si legge nel rapporto – il personale parteciperà quanto prima a una riunione del CSPC in ciascuna scuola interessata per rispondere alle domande iniziali e all’inquietudine relativa al processo”. Una volta approvato questo studio, inizieranno in sostanza le consultazioni locali.

Dopo essere stato costretto, suo malgrado, ad abbandonare il progetto di un nuovo edificio da condividere con il Columbus Centre, il provveditorato cattolico di Toronto ha in cantiere un altro piano per la Dante Alighieri Academy School.

Il rapporto prevede il trasferimento dal prossimo settembre degli studenti della Dante nell’ex Regina Pacis (Msgr. Fraser Norfinch) mentre l’edificio della Dante sarà ammodernato e nel settembre del 20121 gli studenti della Regina Mundi si trasferiranno nella struttura in vista della demolizione della scuola elementare.

In base al progetto la costruzione della nuova Dante Alighieri inizierà nel settembre del 2021 per concludersi nel settembre 2023.

Infine, gli studenti della Msgr. Norfinch saranno trasferiti nell’edificio dell’ex St. Philip Neri.

Sarebbero urgenti, stando al “2020-2021 School Relocations Plan” i lavori per rimettere in sesto la scuola secondaria cattolica per sole ragazze Loretto Abbey: le condizioni precarie del sistema delle caldaie e del sistema elettrico rendono più che necessari lavori di ammodernamento e sostituzione. Di conseguenza, dal settembre 2020 per un periodo di 18 mesi le studentesse saranno ospitate nell’ex Nelson A Boylen SS.

La rilocazione delle ragazze offrirà l’opportunità di fare altri lavori di rinnovo necessari nell’edificio, come il miglioramento del sistema di allarme antincendio, il nuovo BAS (Building AutomationSystem), le riparazioni alla struttura dell’edificio, le finiture interne (pavimenti, pareti e soœtti), sostituzione delle finestre e installazione di aria condizionata nelle aule (previo uno studio di fattibilità).

Le condizioni dell’edificio che ospita la scuola non sarebbero delle migliori: “Un’altra valutazione dell’edificio sarà condotta ed un programma graduale di modifiche interne sarà preso in considerazione per fornire spazi didattici migliori”, si legge nel rapporto”. Un makeover a 360 gradi, per la scuola fondata dalle Suore di Loreto irlandesi nel 1847, appare urgente.

La ristrutturazione – e in qualche caso la costruzione ex novo – delle scuole del provveditorato cattolico di Toronto comporta, come si può ben immaginare costi notevoli. Una spesa che viene a coincidere con uno dei periodi meno felici per i provveditorati della provincia i cui fondi sono stati falciati con mano pesante dal governo Ford.

Molte le scuole fatiscenti e i tagli ai programmi: in questo momento il provveditorato cattolico non sembra godere di ottima salute.