CorrCan Media Group

Una fuga senza fine per i due ricercati

Una fuga senza fine per i due ricercati

TORONTO – Introvabili, nonostante le ricerche estese a tutto il Canada.

Butch Cassidy and the Sundance Kid, magistralmente intepretati – nel film omonimo del 1969 – da Paul Newman e Robert Redford, erano due banditi che alla fine dell’Ottocento insanguinavano lo stato del Wyoming, per poi fuggire in Bolivia, ed infine trovare la morte in una sparatoria con i rappresentanti della legge locali.

Ma Kam McLeod e Bryer Schmegelsky – i due giovani in fuga oramai da giorni e sospettati dell’omicidio di tre persone – non hanno certo quell’alone romantico che i due divi del grande schermo possedevano.

Si immagina abbiano ucciso le loro vittime senza esitazione, a sangue freddo, ma gli inquirenti e gli esperti di criminologia stanno ora cercando di capire dove le loro menti li stiano guidando, per anticiparne le prossime mosse.

Eppure sia l’RCMP, che tutte le altre forze dell’ordine canadesi, aeronautica ed esercito inclusi – sino ad ora chiamate ad indagare su questa tragica vicenda – sembrano brancolare nel buio, domandandosi dove siano finiti i due ricercati.

L’ultimo presunto avvistamento risale a ieri mattina, quando sarebbe stata segnalata la presenza dei due in località Kapuskasing, nel nord dell’Ontario, a circa 500 chilometri a nord di Sudbury.

L’OPP ha difatti ricevuto la segnalazione di due giovani ’’sospetti’’ a bordo di un veicolo che transitava sull’autostrada 11, senza però avere alcun riscontro positivo nonostante i posti di blocco predisposti nella zona. Ma quante di queste segnalazioni sono frutto di una fobìa e di una paura collettiva – seppur giustificabile – da parte dei Canadesi, e quanto ancora c’è da capire della mentalità dei due fuggitivi?

Dave MacDonald, fondatore ed istruttore capo della International Canadian School of Survival, sostiene che i due possano trovarsi ora ’’in una grande città, ove siano in grado di trovare rifugio più sicuro, confondendosi tra una popolazione numerosa’’. Dunque sarebbe uno spreco di risorse e di tempo prezioso cercare ancora McLeod e Schmegelsky nelle foreste della British Columbia o nelle radure del Manitoba. Ma chi può dirlo con certezza? Nessuno.

Sherman Kong, un altro esperto in materia di sopravvivenza – a capo della Maple Leaf Survival, a Winnipeg – ritiene che sebbene i due possano anche trovarsi ora in una grande città ’’sono ancora insieme, o si sono invece divisi, per non destare sospetti ? Sono sempre d’accordo sulle scelte da fare su come proseguire la loro fuga, o il rapporto tra di loro – sostiene Kong – potrebbe aver iniziato ad incrinarsi’’ sotto l’enorme pressione per la drammatica vicenda di cui sono protagonisti ? Tutti quesiti che rimagono tuttora irrisolti, mentre i giorni passano inesorabili e l’intero Canada si domanda, ’’dove sono Kam McLeod e Bryer Schmegelsky?’’.

More in Breaking News
Festa Terelle
Feb Sun ,2018