CorrCan Media Group

Ucciso in un raid il figlio ed erede di Osama bin Laden

Ucciso in un raid il figlio ed erede di Osama bin Laden

WASHINGTON – Hamza bin Laden, figlio di Osama e ’principe ereditario di Al Qaeda’ è morto.

Il presidente Trump ha confermato la morte del figlio di Osama e considerato il suo erede a capo dell’organizzazione jihadista Al Qaida, la cui uccisione era stata riportata – dai media statunitensi – a fine agosto.

“Hamza bin Laden, l’alto funzionario di al-Qaeda e figlio di Osama bin Laden, è stato ucciso in un’operazione antiterrorismo statunitense, nella regione al confine tra Afghanistan e Pakistan” ha detto Trump.

“La perdita di Hamza non solo priva Al Qaeda della sua autorità e del suo legame simbolico con il padre, ma mina anche importanti attività operative del gruppo”, ha aggiunto il presidente statunitense.

“Hamza bin Laden ha progettato e lavorato con vari gruppi terroristici”, ha detto Donald Trump.

Alla fine di agosto, il segretario alla Difesa Mark Esper è stato il primo funzionario americano a parlare pubblicamente della morte del figlio di Osama.

Quando in un’intervista televisiva gli fu chiesto se fosse morto, il ministro rispose: “Questo è quello che capisco”. Ma si era rifiutato di approfondire la questione. “Non ho i dettagli. E se li avessi, non sono sicuro di poterli condividere con voi”, aveva detto il leader del Pentagono.

Hamza bin Laden era considerato il successore designato di Osama, fondatore della rete dietro gli attentati dell’11 settembre 2001, ed era sulla lista nera statunitense delle persone accusate di terrorismo.

A febbraio, Washington aveva offerto una ricompensa fino ad un milione di dollari per qualsiasi informazione che potesse aiutarlo a localizzarlo. Il quindicesimo dei venti figli di Osama bin Laden, figlio della sua terza moglie, era stato privato – lo scorso marzo – anche della nazionalità saudita.

Nato nel 1986, Hamza veniva considerato uno dei favoriti di Osama bin Laden, il quale lo aveva considerato come possibile successore ed a tal fine aveva chiesto ai suoi uomini di assisterlo nella crescita.

Hamza doveva salire nella gerarchia ed evitare di essere preso o ucciso. Per questo usciva allo scoperto solo per lanciare qualche messaggio, insistendo molto sulla campagna di lotta in Siria, regione dove i qaedisti conservano una buona presenza, pur tra scissioni e la faida con l’Isis. Ora, la conferma della sua morte.

Giorgio Mitolo

More in Breaking News
Festa Terelle
Feb Sun ,2018