CorrCan Media Group

Sherman, omicidi ancora irrisolti

Sherman, omicidi ancora irrisolti

Sherman, omicidi ancora irrisolti

TORONTO – La polizia brancola nel buio. Sono trascorsi due anni ma gli omicidi dei miliardari Barry e Honey Sherman rimangono avvolti nel mistero.

Con una dichiarazione congiunta, la polizia di Toronto e la famiglia Sherman hanno annunciato ieri la conclusione delle indagini private guidate dall’avvocato Brian Greenspan.

Durante la conferenza stampa, l’ispettore Hank Idsinga, a capo della squadra omicidi della polizia di Toronto, ha ricordato al pubblico che le indagini della polizia sono in corso e ha chiesto che qualsiasi suggerimento già inviato agli investigatori privati, venga rinviato direttamente alla polizia all’indirizzo shermantips@torontopolice.on.ca oppure a Crime Stoppers.

«La famiglia e la polizia esortano chiunque disponga di informazioni affidabili sugli omicidi, per quanto piccole o poco importanti possano sembrare tali informazioni, a mettersi in contatto con gli investigatori – ha detto Idsinga – è importante ricevere direttamente qualsiasi indicazione al riguardo per evitare ritardi… le prossime settimane saranno molto impegnative».

Nessuna novità sostanziale, quindi, è emersa dall’attesa conferenza stampa alla quale non era presente la famiglia della coppia trovata morta in circostanze misteriose il 15 dicembre del 2017 nella propria dimora al 50 Old Colony Road. Residenza, questa, che è stata demolita qualche mese fa su richiesta dei figli delle vittime.

Dopo aver inizialmente ritenuto di trovarsi di fronte a un caso di omicidio-suicidio – ipotesi fortemente contestata dai figli delle vittime – gli investigatori della polizia hanno virato verso un duplice omicidio.

Nel frattempo la famiglia ha assunto una squadra di investigatori privati ed ha offerto una ricompensa di 10 milioni di dollari a chiunque avesse informazioni tali da portare all’arresto dell’assassino.

Ricompensa, questa, che sarà ora gestita con la polizia di Toronto. Idsinga, ha sciorinato anche alcuni numeri per illustrare la mole di lavoro degli investigatori e la inevitabile lunghezza delle indagini: 205 sono stati i suggerimenti ricevuti direttamente dal pubblico mentre altri 343 consigli sono stati passati alla polizia dal team di investigatori privati, 150 gli oggetti sottoposti ad analisi, 243 i testimoni ascoltati e quattro terabyte di filmati ripresi da telecamere di sicurezza. Nonostante ciò rimane ancora il giallo sulla morte di Berry e Honey Sherman.