CorrCan Media Group

In Ontario quasi 18mila contagiati e 1.300 vittime

In Ontario quasi 18mila contagiati e 1.300 vittime

In Ontario quasi 18mila contagiati e 1.300 vittime

TORONTO – Il Canada supera i sessantamila casi di positività al coronavirus Covid-19, attestandosi a quota 60.616, con un aumento di 1.259 contagiati rispetto a domenica.

I decessi complessivi registrati nel Paese erano ieri 3.842, con un incremento di 167 vittime rispetto alla giornata precedente.

In Canada erano ieri 25.743 le persone guarite, 1.033 in più rispetto a domenica.

L’Ontario ha raggiunto ieri quota 17.923 positivi al Covid-19, pari al 29,5% del totale nazionale, con un aumento di 370 nuovi casi rispetto a domenica.

Il numero delle vittime è purtroppo salito a 1.300, pari al 7,25% di chi ha contratto il virus polmonare nella provincia, con 84 decessi in più rispetto alle 24 ore precedenti.

Quanto alle persone guarite dal coronavirus, in Ontario, il totale era ieri di 12.505, pari al 70% dei contagiati complessivi.

Ricoverate in ospedale, in Ontario, c’erano ieri ancora 984 persone, 225 delle quali in terapia intensiva e 175 di esse collegate ai ventilatori per la respirazione assistita.

Sono oltre 342.060 le persone che – sino ad ora – sono state sottoposte a test tampone, nella nostra provincia, 14.555 delle quali nelle ultime 24 ore.

Sempre in Ontario, risultavano ieri 175 le case di riposo e lungodegenza che hanno registrato casi di contagio da Covid-19.

2.751 gli anziani degenti rimasti contagiati in queste case di cura e 972 i decessi avvenuti tra gli ospiti delle strutture, pari al 75% di tutte le vittime registrate in Ontario.

Nelle stesse residenze a lungo degenza, sono 1.619 gli operatori sanitari rimasti infettati dal pericoloso virus polmonare ed almeno tre quelli deceduti.

Il Quebec continua nel frattempo a risultare la provincia canadese con il maggior numero di casi di contagio da Covid-19, ieri attestatisi a quota 32.623, con un incremento di 758 positivi rispetto alle 24 ore precedenti.

Il numero dei deceduti – nella provincia francofona – è ieri salito a 2.280, con un incremento di 75decessi in più rispetto a domenica.

Non essendo diminuito il numero di contagiati e di vittime nella provincia, il premier del Quebec, François Legault, ha stabilito ieri che le attività commerciali considerate non essenziali – nell’area metropolitana di Montreal – non riapriranno più il prossimo 11 maggio, bensì con una settimana di ritardo sulla tabella di marcia da lui stesso prevista e dunque il 18 di maggio.