CorrCan Media Group

Il culto dell’Addolorata a Toronto

Il culto dell’Addolorata a Toronto

Il culto dell’Addolorata a Toronto

di Nicola Pirone

TORONTO – C’è una devozione verso la Madonna Addolorata che in Canada è poco conosciuta, ma le sue origini sono molto antiche e risalgono al 1669. È l’anno in cui a San Nicola da Crissa, piccolo centro della provincia di Vibo Valentia, fu fondata la confraternita del Santissimo Crocifisso che solamente due mesi dopo eresse a protettori proprio la Beata Vergine Addolorata e i santi Nicola e Anna.

In Canada è arrivata con la forte emigrazione che ha interessato tutto il territorio calabrese. Erano anni in cui l’attaccamento alle origini era molto forte e non poteva essere da meno la pietà popolare. Nonostante tutto, il culto verso l’Addolorata rimase quasi nascosto, come un ricordo pronto a essere svelato e così il 22 luglio del 1992 Vito Garisto, accompagnato dal presidente e vice dell’associazione del Santissimo Crocifisso Pino Macrì e Rosario Iori, fondarono in Canada la confraternita. Nello stesso anno i confratelli in camice bianco, mantellina e cordoncino viola sfilarono per la prima volta durante una processione.

I confratelli dell’Addolorata a Toronto

Il 1992 fu l’anno della rinascita con la prima messa che ogni 15 di settembre è celebrata nella chiesa di san Pietro e san Paolo a Mississauga. Fu il preludio a ciò che doveva avvenire nel 1994 quando in Canada arrivarono le statue di bronzo del Santissimo Crocifisso e Maria Addolorata di San Nicola da Crissa, oggi poste all’interno del santuario dei Martiri Canadesi a Midland. Date molto importanti che si susseguono nei secoli. Infatti, fu proprio il 22 luglio del 1732, che un gruppo di fedeli fondò nella chiesa parrocchiale del piccolo centro delle Pre Serre Vibonesi la confraternita dei Sette Dolori della Beata Vergine Maria, che ricevette l’approvazione del vescovo di Mileto Ercole Michele Ajerbi d’Aragona. Il regio assenso tarderà di qualche anno ad arrivare e solamente il 24 maggio del 1777 giunge il sì definitivo del governo napoletano.

Da quanto si apprende dall’archivio storico della confraternita del Santissimo Crocifisso, a richiederlo fu proprio una grossa parte del gruppo dirigente di quest’ultimo, proprio come a Toronto. La confraternita dell’Addolorata, continuò a vivere nel corso di tutto l’800, in stretta unione con la sorella maggiore, quella del Crocifisso. È il 1887, quando un provvedimento pontificio emanato da papa Leone XIII riserva al priore generale dei Servi di Maria l’erezione della confraternita sotto il titolo dell’Addolorata.

Il priore Vito Garisto

Alla fine degli anni ’50 del XX secolo, con la concomitanza del grande esodo migratorio, la confraternita dell’Addolorata interruppe le sue attività. Solamente nel 1990 su iniziativa di vecchi iscritti e simpatizzanti, col permesso della chiesa le mantelle viola ritornarono a fare parte del corteo che apre le processioni del Venerdì Santo, santa Croce, Corpus Domini, Santissimo Crocifisso e san Nicola, ma ben presto si ridurrà alla sola processione del Crocifisso che si svolge a fine agosto.

La pratica devozionale, ancora oggi è molto attiva con la confraternita che partecipa alla processione del Venerdì Santo e a quella del Santissimo Crocifisso all’interno del Santuario dei Martiri Canadesi a Midland. Ogni anno in concomitanza con la ricorrenza che si svolge a San Nicola da Crissa, il presidente Vito Garisto assistito dalla moglie Vittoria Fatiga fa celebrare una messa alla quale partecipa un buon numero di sannicolesi, al termine della quale invita tutti nella sua abitazione per un rinfresco.

(Mercoledì 21 settembre 2016)

Scarica “Il culto dell’Addolorata a Toronto”

More in Breaking News
Festa Terelle
Feb Sun ,2018