CorrCan Media Group

I nonni alpini celebrano con i loro nipoti

I nonni alpini celebrano con i loro nipoti

I nonni alpini celebrano con i loro nipoti

di Danilo Cal

TORONTO – La festa canadese dei nonni è stata un’occasione per gli alpini del gruppo Centro di Toronto per organizzare un incontro che è stato presentato e diretto dal capogruppo Danilo Cal. La festa si è tenuta al Centro Veneto e vi hanno partecipato 200 nonni e 50 nipoti per celebrare la giornata canadese dei nonni.

All’inizio della festa ho ricordato che ogni attività verrà incentrata sul raccogliere fondi per il terremoto del Centro Italia. Durante una breve presentazione ho quindi illustrato come l’Associazione Nazionale Alpini (Ana) gestisca i fondi e ho portato come esempio il terremoto dell’Abruzzo, dove i volontari alpini hanno costruito 24 abitazioni e una chiesa nel comune di Fossa D’Aquila: tutto questo per assicurare che il denaro raccolto venga usato direttamente dai volontari alpini nell’area del sisma su indicazione e necessità locali.

Nella foto, i nonni alpini più giovani e più anziani

Durante il pranzo, per intrattenere nonni e giovani si è giocato a tombola con la partecipazione sia di anziani che di giovani con entusiasmo. Per i nonni, da tradizione, si sono svolte le premiazioni per il nonno e la nonna più anziani e più giovani: il nonno più anziano è ancora una volta il nostro socio alpino reduce Rinaldo Bartolini, il più giovane Arturo Magnaguagno; la nonna più anziana Floria Alberton e la nonna più giovane Susan Rizzardo.

Durante la festa si è avuto anche il tempo per scambi di souvenir con il consigliere Arturo Magnaguagno del gruppo Mario Pagani di Arzignano (VI): una gavetta per me e un monumento alpini di Toronto in miniatura per Arturo.

L’alpino Gianandrea Biancotto con Allister

Alla festa hanno partecipato in qualità di ospiti d’onore i consiglieri di Vaughan Marilyn Iafrate e Gino Rosati, il presidente degli Alpini della Sezione di Toronto e coordinatore del Nord America Gino Vatri, il presidente delle Guardie d’Onore Filippo Gravina, il presidente della Federation of Italian Veterans of Ontario Mario Gentile e il cavaliere di Colombo – Grand Knight Danny Gurizzan; Don Mario Bellinaso, Aldo Bellinaso, membro del direttivo del Centro Veneto, e Loredana Semenzin e Emanuela Polin-De Luca, consiglieri dei Trevisani Nel Mondo.

Possiamo dire con fierezza che abbiamo ottenuto gli scopi prefissati ovvero aver trascorso il pomeriggio in un clima familiare d’allegria e, soprattutto, abbiamo dato un importante contributo per la popolazione disastrata dal sisma del Centro Italia, a dimostrazione che la volontà di aiutare persone bisognose è radicata in tutti, non solo gli alpini.

Il ricavato è stato di $4,200.00 ed il denaro raccolto verrà spedito direttamente all’Ana – Associazione Nazionale Alpini che li utilizzerà in progetti di ricostruzione dei centri terremotati in centro Italia. Il comitato alpini Gruppo Centro di Toronto ringrazia tutti i presenti e quanti hanno dato il loro contributo.

L’alpino Renato Pighin con i nipoti

Gli ultimi aggiornamenti dall’area terremotata dalla Associazione Nazionale Alpini:

Inaugurato il polo scolastico a Montegallo grazie agli alpini.

Il 25 settembre scorso, a un mese dal terremoto, è stato inaugurato il polo scolastico e amministrativo del comune di Montegallo. In sole tre settimane, da quando la Regione Emilia Romagna ha incaricato gli alpini emiliano-romagnoli di predisporre l’area, sono state realizzate le strutture che accoglieranno gli alunni e gli uffici amministrativi, resi inagibili dal terremoto. Oltre alla caserma della Forestale è stata installata una farmacia e ha trovato una sede stabile anche la chiesa.

Aperta la scuola costruita dall’Ana ad Arquata del Tronto.

Gli alpini hanno lavorato duramente anche la notte e in due soli giorni hanno allestito tutto il necessario perché i novanta alunni di Arquata del Tronto (Ascoli Piceno) potessero tornare sui banchi, in orario per l’apertura dell’anno scolastico.

Una squadra di 34 volontari provenienti da Marche, Lazio, Abruzzo, Veneto e Lombardia, hanno montato due grandi tensostrutture sotto le quali sono state allestite alcune tende gonfiabili, adibite ad aule.

(Giovedì 20 ottobre 2016)

Scarica “I nonni alpini celebrano con i loro nipoti”

More in Breaking News
Festa Terelle
Feb Sun ,2018