CorrCan Media Group

Hong Kong divide i cinesi a Toronto

Hong Kong divide i cinesi a Toronto

TORONTO – 12.537 chilometri. Questa la distanza che separa Toronto, da Hong Kong.

Eppure, sabato scorso, sembrava che questa grande distanza si fosse improvvisamente annullata, quando – a centinaia – si sono riuniti davanti ad Old City Hall, in pieno centro di Toronto, per manifestare chi solidarietà ai connazionali manifestanti a Hong Kong, e chi invece al governo di Pechino.

L’atmosfera, già calda per il sole agostano, si è fatta presto rovente quando i due gruppi che si fronteggiavano su Queen street – non lontano dall’Eaton Centre – sono stati a malapena tenuti separati dalla polizia, presente in forze affinché non avvenissero spiacevoli incidenti.

La crisi a Hong Kong va avanti da due mesi e mezzo, con manifestazioni e proteste che si tengono ogni weekend e che incontrano la repressione sempre più violenta della polizia, la condanna del governo locale e la minaccia di un intervento militare cinese.

La situazione attira parecchie attenzioni anche qui in Canada, proprio per la particolare storia di Hong Kong, che fino al 1997 fu controllata dal Regno Unito e governata secondo le sue leggi, e poi passò sotto il controllo della Cina, che cominciò fin da subito a essere molto presente nella vita politica del territorio.

Dal 1997 Hong Kong è una regione amministrativa speciale della Cina, godendo – a tutt’oggi – di una particolare forma di autonomia.

Ma Pechino col tempo ha infiltrato il sistema economico di Hong Kong ed il partito comunista cinese – in questi venti e passa anni – ha cercato sempre più di rafforzare la sua presa anche sul sistema politico e giudiziario locale.

Questa crescente influenza non piace a buona parte della popolazione di Hong Kong, scesa in strada a manifestare nelle ultime settimane, e viene da loro vista come una minaccia ai propri diritti ed in pieno dissenso con la legge sulle estradizioni in Cina, accusata di ridurre l’autonomia di Hong Kong.

Si stima che, ad oggi, siano oltre 300.000 – su di una popolazione complessiva di 7 milioni di abitanti – i cittadini di Hong Kong che vivono nella metropoli cinese, possedendo al tempo stesso anche la cittadinanza canadese.

Giorgio Mitolo

More in Breaking News
Festa Terelle
Feb Sun ,2018