CorrCan Media Group

Emerge una giovane leader dalla Federazione laziale

Emerge una giovane leader dalla Federazione laziale

Emerge una giovane leader dalla Federazione laziale

di Mariella Policheni

TORONTO – Sabrina Maria Baldesarra è, come comunemente si suol dire, una ragazza modello. Ventidue anni, una laurea in Scienze biomediche conseguita alla York University, un grande amore per la sua famiglia e una passione per la cultura italiana in ogni suo aspetto. Venerdì scorso la giovane italocanadese è stata premiata durante la serata di gala del Lazio Federation con la borsa di studio “for humanity” intitolata a Leopolda Restaini per il suo impegno nella comunità. «Sono molto contenta ed onorata – dice la giovane in un perfetto italiano – ringrazio tutti coloro che hanno deciso di assegnarmi questo premio».

L’italiano Sabrina Maria non l’ha imparato a scuola ma in famiglia. «Sono stati i miei genitori, mamma Nadia che è originaria di Introdacqua in Abruzzo e papà Gaetano che è scomparso l’anno scorso e che era originario di Pescosolido, ad insegnarmi a parlare in italiano – dice la giovane – naturalmente anche i miei nonni Maria e Pasquale parlavano con me in italiano per cui è stato facile apprendere questa bella lingua».

Non è mancato neppure un coinvolgimento a 360 gradi nella comunità italocanadese per Sabrina Maria. «Sempre grazie ai miei genitori che mi hanno portata fin da piccola alle feste dei club e che hanno fatto sì che mi innamorassi della cultura italiana – aggiunge con un sorriso la giovane residente di Woodbridge – in casa si ascoltava la radio italiana e si guardavano i programmi tv in italiano».

Sabrina Maria è decisa anche a non far scomparire quello che i nonni ed i genitori e la comunità tutta hanno creato nel corso degli anni: «Ritengo importante mantenere vive le nostre tradizioni e la nostra lingua anche in futuro – dice con convinzione – è vero che molti miei coetanei non parlano l’italiano ma io, che ho avuto la fortuna di imparare questa lingua grazie alla mia famiglia, mi adopererò perché le nostre tradizioni e la nostra cultura continuino ad esistere nella nostra comunità. Farò di tutto per coinvolgere i giovani come me».

La musica italiana piace molto a Sabrina Maria che tra i cantanti del Bel Paese preferisce Eros Ramazzotti. «Mi piacciono davvero tanto le sue canzoni, melodiche ma moderne», dice.

Marino Mosconi, presidente della Federazione Laziale dell’Ontario, Vincenzo Restaini, Sabrina Maria Baldesarra e Silvana Baldassarra

Sabrina Maria ha respirato quindi italianità a tutto tondo. E in Italia, da cinque anni a questa parte, ci va ogni anno. «Vado in Abruzzo con la mia famiglia ed ogni volta mi diverto tantissimo – dice l’italocanadese – mi piace tutto, dai paesaggi alla storia della quale sono ricche le città. Finora ho visitato Roma e Napoli ma mi ripropongo in futuro di andare a Firenze, Venezia, Milano…».

Dell’Italia Sabrina Maria ama davvero tutto. Stile di vita e cibo incluso. «Beh, cosa dire, andare a prendere il gelato dopo cena è una bella tradizione – dice ridendo – il cibo è ottimo ma quel che mi affascina e che amo è proprio lo stile di vita, il life-style…».

In attesa di poter andare in Italia la prossima estate Sabrina Maria sta lavorando presso la chiesa Immacolata Concezione di Woodbridge: «Ho preso un anno di pausa dagli studi – dice la ragazza della quale la famiglia è molto orgogliosa – il prossimo settembre spero di iscrivermi al Master. Per il resto voglio continuare a impegnarmi nella comunità italiana. Ci tengo davvero molto».

(Martedì 22 novembre 2016)

Scarica “Emerge una giovane leader dalla Federazione laziale”

>> English Version

More in Breaking News
Festa Terelle
Feb Sun ,2018