CorrCan Media Group

Al fraticello del Quebec la prossima chiesa di Maple

Al fraticello del Quebec la prossima chiesa di Maple

VAUGHAN – Le periferie si espandono, le comunità crescono e con esse le esigenze di strutture che completino gli aspetti della loro vita.

In fermento l'assemblea cattolica che fa capo alla parrocchia di Saint Andrè Bessette: presto verrà costruita la nuova chiesa.
I lavori inizieranno nel 2020 sul sito ubicato a sud di Major Mackenzie e ad est di Dufferin Street e potrà ospitare circa 850 persone.
La comunità parrocchiale,  già costituita conta 1200 famiglie registrate, che per il momento si raccolgono intorno al suo parroco, don Peter Choi, presso la scuola di Santa Cecilia.
Sempre indaffarata per la raccolta fondi ed in calendario per il prossimi mesi ha un torneo di golf, in data 16 giugno, il Barbeque della parrocchia per il 9 settembre, una serata di gala per il 9 novembre e la Wine, Cheese e Jazz Night per il 21 febbraio 2019.
Inoltre, sotto la guida speciale di don Peter, dal 25 al 27 maggio, è in programma un pellegrinaggio proprio sui luoghi testimoni dell'operosità di Saint Andrè, a Montreal.
Salito agli onori degli altari solo otto anni fa, per decisione di papa Benedetto XVI, Brother Andrè, com'è conosciuto in Canada, racchiude in una figura esile e contenuta la grandezza umana che lo ha portato alla santità. Era nato nel 1845 nella zona di Montreal, in Quebec, sempre cagionevole di salute, rivolgeva le sue preghiere a San Giuseppe e giovanissimo, dopo una breve esperienza di lavoro negli Stati Uniti, tornò in Canada, per entrare nella Congregazione della Santa Croce.
Il suo parroco, nella lettera di presentazione ai superiori del Noviziato scrisse: "Vi mando un Santo".
Assunse il compito di portinaio del Collegio Notre-Dame a Montreal, esercizio che svolse con grande dedizione e un'attenzione particolare ai poveri, ai malati, agli afflitti che si affidavano alle sue preghiere.
Era dotato anche di un certo senso umoristico ebbe a dire: "Per 40 anni alla porta, ma non mi hanno mai messo fuori!"
La sua grande devozione a San Giuseppe lo spinse dapprima a realizzare una cappella a lui intitolata, che grazie anche al suo carisma e alle voci di suoi poteri taumaturgici, presto non bastò a contenere le numerose persone che cercavano Brother Andrè per chiedergli grazie. 
La cappellina di legno sul Mont-Royal che sovrasta Montreal diventò un santuario e nel 1917 fu inaugurata una cripta con la benedizione della pietra angolare di una chiesa, oggi uno dei più grandi santuari al mondo dedicati al padre putativo di Gesù. 
Il piccolo fraticello ottenne dal Signore prodigiose guarigioni e la conversione di tante anime, che continuarono anche dopo la sua morte avvenuta nel 1937. Fu in seguito proclamato Beato da Giovanni Paolo II nel 1982 e Santo nell'ottobre del 2010. 
Presto dunque a Saint'Andrè Bessette verrà anche intitolata la  chiesa parrocchiale a nord della GTA, che attualmente ha già raccolto più di due milioni di dollari per avviare i lavori di costruzione.
I fedeli impegnati, prendendo anche esempio dal loro santo protettore per la pazienza e il completo affidamento a Dio che caratterizzarono tutta la sua vita, guardano fiduciosi ai prossimi anni quando il loro infaticabile impegno verrà concretizzato con la realizzazione del luogo di culto, centro di incontro per coltivare come famiglia di Dio la propria fede.  
More in Breaking News
Festa Terelle
Feb Sun ,2018