CorrCan Media Group

Coronavirus, il preziosissimo lavoro del Corriere Canadese

Coronavirus, il preziosissimo lavoro del Corriere Canadese

Coronavirus, il preziosissimo lavoro del Corriere Canadese

Caro editore,

il Corriere Canadese ci sta fornendo un servizio inestimabile nella sua copertura del virus Corona (Covid-19). Da quello che sappiamo finora, è facilmente la notizia più deprimente nella memoria recente. E una malattia che ha un suo effetto su tutti. Quelli fra di noi avendo raggiunto i famosi “anni d’oro”, a quanto pare, sono i più vulnerabili.

Solo i nostri amici e familiari con “condizioni mediche preesistenti” sono più a rischio. Ora tutto questo lo sappiamo. Cosa dovremmo fare con la conoscenza? I falegnami della Lido Construction – creiamo; aggiustiamo – seguano la prassi di “misurare sempre due volte e tagliare una volta sola”; poi, utilizzare gli strumenti appropriati alla produzione di un prodotto raffinato e, quindi, un doppio controllo per garantire una stabilità duratura.

Sono sicuro che gli stessi principi si applicano nel settore della medicina: “fermare l’emorragia, pulire la ferita, prendere misure correttive e monitorare la terapia”. Ora che la nostra Leadership politica ha compreso le dimensioni di Covid-19, è ora che passiamo tutti dalla reazione di panico a una modalità più moderata: meno disperazione e più determinazione.

Ricordiamoci che godiamo di uno dei migliori sistemi sanitari e con infrastrutture di ricerca di scienze mediche in tutto il mondo. Sia in Europa che in Nord America, il talento a nostra disposizione è fuori confronto. Ma dobbiamo essere coraggiosi.

Perché non bilanciare la copertura della crisi Covid-19 con storie di “coraggio in faccia avversità”,di “resilienza contro un nemico silenzioso”?

La nostra storia è piena di esempi di entrambi. Le sfide storicamente tirano fuori il meglio della nostra gente.

Sembriamo di far funzionare i meccanismi di sopravvivenza in marcia alta quando il nostro benessere è minacciato, specialmente quando il nemico è così minuto e cosi’ invisibile. E anche questa minaccia passerà.

I nostri antenati hanno lasciato una cultura e simboli della sua creatività e resistenza che ancora oggi ispirano il mondo. Siamo l’invidia di tutti coloro che amano la “qualità nella vita” (seguite il breve video qui in fondo all’articolo, giratoci da Carla Fox e realizzato dall’avvocato Luca Volpe, dall’Italia).

Abbiamo portato, e condiviso, quell’eredità nella nostra patria adottiva, il Canada. In quell’patrimonio sociopsicologico ci sono due parole che vanno al cuore della nostra vita quotidiana: “salute” (tenendo cura di noi stessi ed i nostri) e “coraggio” (non rinunciare mai alla speranza).

Più che mai, siamo interdipendenti. “Coraggio”, se siamo prudenti piuttosto che sconsiderati, usciremo da questa crisi sanitaria prima o poi. “Alla Salute”. Laviamoci le mani, col sapone.

Dan Montesano,

Presidente, Lido Construction

Qui sotto, pubblichiamo il video realizzato dall’avvocato Luca Volpe e pubblicato sul suo profilo Facebook, con questo commento: Un modo per ricordare a tutti, all’Europa, al Mondo, a noi stessi, chi siamo, perché NOI SIAMO L’ITALIA. Forza, teniamo duro #AndràTuttoBene 🇮🇹 #restiamoAcasa