Il difficile equilibrio tra economia e sanità pubblica    

di Priscilla Pajdo del December 22, 2020

TORONTO - I casi di Covid-19 stanno aumentando ad un ritmo allarmante. I capi di governo ed i funzionari della sanità pubblica devono affrontare un difficile atto di equilibrio.

Un modo per limitare la diffusione del Covid-19 e proteggere la salute della comunità è quello dei lockdown a macchia di leopardo. Tuttavia, ciò ha aggiunto maggiori pressioni sugli aspetti sociali ed economici della nostra società. In tutta la provincia, poiché il numero di casi tende verso l’alto, lo stesso vale per i ricoveri ospedalieri.

Ciò ha spinto il presidente e ceo di Ontario Health, Matt Anderson, a chiedere agli ospedali di preparare i loro piani di capacità di ricezione in caso di sovraffollamento. Ad esempio, nella regione di Peel, il sindaco di Mississauga Bonnie Crombie ha detto che "la situazione nei nostri ospedali rimane terribile". I partner ospedalieri locali stanno annullando gli interventi chirurgici elettivi e trasferendo i pazienti nelle regioni vicine. Diversi ospedali dell’Ontario affrontano questo scenario mentre fanno spazio per un’impennata di pazienti Covid-19.

Con una dichiarazione resa pubblica lo scorso 18 dicembre, il sindaco Crombie ha espresso sostegno alla decisione del premier Ford di tenere la regione di Peel in lockdown almeno sino al 4 gennaio. Per tutti, la diffusione del virus nella comunità è una vera preoccupazione, mentre le persone si recano in altre regioni per fare acquisti, cenare e visitare i familiari.

Il sindaco Crombie sostiene un lockdown per tutta la GTHA e ritiene che il blocco contribuirà a limitare la diffusione dell’infezione e ridurre il numero di ricoveri per il Covid-19.

Il ritardo nell’adozione di queste misure ha suscitato indignazione da parte del leader dell’NDP, Andrea Horwath. Lei sostiene che "più Doug Ford a lungo tentenna e ritarda a prendere decisioni, più la pandemia va fuori controllo".

Mentre l’Ontario registra oltre 2.000 nuove infezioni, per il settimo giorno consecutivo, l’aumento dei casi sta mettendo a dura prova il sistema sanitario. Questa è una notizia preoccupante per l’Ontario Hospital Association (OHA). L'associazione ha chiesto al governo di attuare un lockdown di quattro settimane nelle unità di sanità pubblica con un tasso di infezione con 40 casi ogni 100.000 abitanti - prima che il rapporto vada molto più in alto. Questo include la maggior parte dell’Ontario meridionale.

Altri sostenitori delle misure con un lockdown esteso temono che sia stato sprecato tempo prezioso, mentre il contagio si diffonde e lo shopping natalizio continua.

Durante il fine settimana, il governo ha incontrato i dirigenti ospedalieri e l’OHA per discutere della gravità della situazione e dei successivi passi necessari. Tali misure sono state annunciate ufficialmente ieri, lunedì, quando il resto della Provincia ha appreso quali ulteriori provvedimenti sarebbero stati adottati per frenare la diffusione del virus. L’espansione delle misure di lockdown, combinato con restrizioni aggiuntive, entra in vigore alle 12:01 del 26 dicembre.

Questa è una pillola amara da ingoiare per taluni, specialmente per coloro i quali sono considerati parte dei servizi "non essenziali". Il nuovo lockdown a livello provinciale potrebbe significare che un gran numero di imprenditori non avrà più un business da riaprire nel nuovo anno.

"Troppe aziende sono scivolate fuori dai programmi di supporto, sia federali che provinciali", ha dichiarato Dan Kelly, Presidente e CEO della Canadian Federation of Independent Business.

Nessuno ha trovato la formula in grado di equilibrare la salute pubblica e la sostenibilità economica. Gli amministratori devono affrontare le cause profonde alla radice del contagio per evitare un ciclo infinito di costosi lockdown.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.