CorrCan Media Group

“Provveditorato cattolico di Toronto, c’è qualcosa di marcio”

“Provveditorato cattolico di Toronto, c’è qualcosa di marcio”

Lettera di Joseph Baglieri, Avvocato al Corriere

Ho letto con grande interesse il pezzo di Andrea Gordon riguardo il Toronto Catholic District School Board e la sua alleanza con Villa Charities in un progetto che prevede la demolizione di un’icona storica e culturale come il Columbus Center.
  C’è sicuramente molto marcio quando due enti come il TCDSB e Villa Charities, incaricati dalla comunità di preservare e valorizzare il nostro patrimonio culturale, si alleano in un progetto il cui risultato finale è lo sviluppo dei 12 acri del campus del Columbus Center per profitti privati.
Ed è doppiamente marcio quando un organismo come il TCDSB, una creatura della Provincia, sostenuta dal denaro dei contribuenti, spende milioni di dollari in un’impresa che lo vedrebbe costruire una nuova scuola sui terreni che saranno acquistati da Villa Charities per oltre 20 milioni di dollari, quando già possiede due scuole e circa 16 acri.
Immediatamente a sud del campus del CC, a cui il provveditorato scolastico ha aggiunto, nel gennaio 2017, ulteriori 3,3 acri acquistati al costo di 18 milioni di dollari da parte delle Suore del Buon Pastore.
Queste incursioni nell’assemblaggio dei terreni e nella speculazione terriera dovrebbero rientrare a tutti gli effetti nell’ambito del revisore generale.
 
Joseph Baglieri
Avvocato
More in Italia