CorrCan Media Group

“Non toccate il Columbus Centre”

“Non toccate il Columbus Centre”

TORONTO – La vicenda del Columbus Centre continua a far discutere la nostra comunità.

Oggi pubblichiamo una delle tante lettere ricevute sulla possibile demolizione del centro comunitario.


Carissimo Joe Volpe,
Mi rivolgo a voi essendo un abbonato del Corriere Canadese, per esprimere il mio parere sulla vicenda del Columbus Centre, per il quale io negli anni ’80 ho donato quello che ho potuto per aiutare la costruzione di Villa Colombo. Sono in possesso di un certificato bollato in ceralacca e firmato da Di Giulio che mi dichiara proprietario di un piede quadrato del complesso.
Ho donato con tutto il cuore e con tanta fatica per Villa Colombo, ma viste come stanno ora le cose -e che forse i pezzi grossi vogliono lucrare su di noi – io potrei chiedere il valore di quel piede quadrato che mi appartiene.
Se le cose rimangono come sono allo stato attuale, io non pretendo niente, voglio solo che tutto venga lasciato com’è, senza scuse. Io abito non lontano dal sito, ma non rendo noto il mio nome e il mio indirizzo, perché ho paura dei “pesci grossi” e temo non tanto per me, ma per i miei figli e i miei nipoti, altrimenti non sarei rimasto anonimo.
Penso di essere compreso, vi prego di pubblicare sul giornale se ci fosse qualcuno a cui rivolgermi per affermare la mia volontà di mantenere Villa Colombo com’è attualmente, o – se le cose invece prendono un’altra direzione – vedermi restituito  il valore del mio piede quadrato.
Vi saluto con l’augurio che tutto finisca per il bene degli anziani.
 
More in Italia