CorrCan Media Group

In Italia diminuiscono i contagi, ma si registrano altri 161 decessi

In Italia diminuiscono i contagi, ma si registrano altri 161 decessi

In Italia diminuiscono i contagi, ma si registrano altri 161 decessi

ROMA – Al già tragico e pesante bilancio di vittime provocate, in Italia, dalla pandemia di Covid-19 si sono ieri aggiunti altri 161 decessi. Una cifra che cala di un sola unità rispetto alla giornata di martedi, quando si erano registrati 162 morti. Il totale delle persone decedute – nel Bel Paese – sale così a 32.330.

Il bilancio degli attualmente positivi era ieri di 62.752 persone, in calo rispetto ai 65.129 positivi di martedi. I guariti sono stati ieri quasi tremila, in lieve calo rispetto ai 2.075 pazienti guariti nella giornata precedente.

In Italia, a ieri, si contavano 227.364 casi di positività complessivi al coronavirus. L’incremento giornaliero è di stato di 665 casi in sole 24 ore, un dato comunque in calo rispetto a martedì. I tamponi effettuati sin dall’inizio dell’emergenza sono stati 3.171.719.

Il numero complessivo dei pazienti attualmente ricoverati con sintomatologia è di 9.624 , mentre 676 pazienti si trovano tuttora nelle terapie intensive del Paese, quando martedi erano 716.

Infine, 52.452 persone si trovano in isolamento domiciliare, mentre 132.282 sono coloro i quali sono guariti dopo aver contratto il Covid-19.

La regione Lombardia – quella colpita in modo più pesante dalla pandemia di coronavirus – ha contato ieri altri 65 morti, mentre martedi erano stati 54, per un bilancio complessivo di 15.662 vittime dall’inizio della pandemia di coronavirus.

Sempre in Lombardia erano ieri 294 i nuovi casi di positività al Covid-19, quando erano stati 462 nelle 24 ore precedenti, per un totale di 85.775 casi totali. Nelle ultime 24 ore nella regione lombarda sono stati effettuati 11.508 tamponi, raggiungendo la quota complessiva di 607.863 test.

I ricoverati negli ospedali della regione con sintomatologia Covid-19 erano 4.281, con un calo di 145 rispetto alle 24 ore precedenti e 231 i pazienti in terapia intensiva, 13 in meno rispetto a martedì.