CorrCan Media Group

«Grazie al Corriere che ci sostiene per mantenere in vita il Columbus Centre»

«Grazie al Corriere che ci sostiene per mantenere in vita il Columbus Centre»

Caro Joe, 
Voglio ringraziarti per il tuo forte sostegno personale e come editore, e per l’impegno di mantenere in vita il Columbus Centre.
Conservo gli appassionati ricordi della tua ultima campagna elettorale in giro insieme a te, per Wenderley avenue, e la mia meraviglia per come conoscevi bene le persone di quelle zone.
So che conosci bene anche la comunità del Columbus, non solo quella particolare “comunità” che viene descritta da Villa Charities, ma la collettività più ampia e diversificata, dove italiani e non italiani come me, si incontrano regolarmente e per occasioni informali. 
Quest’esempio di associazionismo è ciò che costituisce l’edificazione di una nazione, più della visione ristretta che Villa Charities sostiene come obiettivo per la sua idea di rinnovamento.
 Sono stato fortunato di essere cresciuto su St. Clair Ave. nei primi anni cinquanta, durante l’ondata massiccia dell’immigrazione italiana. Mi sono innamorato da bambino della lingua italiana e delle cose italiane, affascinato da ciò che mi circondava e che cambiava il mio quartiere.
Conosci anche tu le prime parole e le espressioni che i bambini imparano da altri bambini con una lingua diversa. Quelle sono le prime parole italiane che io ho imparato.
Quando ho letto sul tuo recente editoriale l’espressione: “Vaffa…group”, mi sono chiesto se significasse ciò che stavo pensando. Per fortuna, negli spogliatoi dell’Health Club al Columbus Centre, ci sono molte persone con le quali mi incontro e alle quali chiedere.
Nello spirito di condivisione di una cultura, che si sente solo quando ci si ritrova insieme ad individui con culture diverse, in un ambiente caloroso ed accogliente, quelle persone sono state semplicemente molto felici di rassicurarmi che dopo parecchi anni, la mia comprensione della lingua italiana gode ancora di buona salute.
Spero che rimanga a lungo così! Spero che rimaniamo a lungo insieme!
Grazie Joe per tutto ciò che tu e il Corriere Canadese fate per aiutarci a conservare il nostro Centro.
 
Harvey Starkman
Toronto
More in Italia