CorrCan Media Group

La presidente della Camera dei deputati Laura Boldrini incontra la comunità italiana

La presidente della Camera dei deputati Laura Boldrini incontra la comunità italiana

TORONTO – È stato un evento unico quello di giovedì sera presso il municipio di Vaughan. Durante una cerimonia di benvenuto il sindaco Maurizio Bevilacqua ha consegnato la prima chiave della città a un personaggio politico straniero, l’onorevole Laura Boldrini, in visita in Canada.
Laura Boldrini è la presidente della Camera dei deputati in Italia, membro del parlamento italiano e uno dei più insigniti funzionari del Paese. Con un esteso elenco di onorificenze e riconoscimenti, è innanzitutto una portabandiera dei diritti delle donne, dei diritti umani e del benessere culturale e sociale del Paese. 
L’on. Laura Boldrini nel suo discorso ha toccato alcuni tasti di interesse nazionale e mondiale mettendo a fuoco i problemi giovanili, dell’immigrazione e la necessità di salvaguardare il patrimonio più importante di una nazione che sono proprio i giovani.  
Il messaggio della Boldrini è stato chiaro: tutte Le nazioni dovrebbero creare abbastanza posti di lavoro e opportunità per i giovani. La perdita maggiore che una nazione possa avere è quella del “brain drain”: dopo avere investito anni e risorse nella loro istruzione, i giovani, non avendo altre scelte o possibilità, trovano lavoro all’estero arricchendo dunque il patrimonio di un’altra nazione.  Un monito questo che è un po’ il dilemma di tutte le nazioni del mondo occidentale.
Parlando dell’attuale situazione politica europea post-Brexit, la Boldrini ha affermato che “c’era una volta quest’Europa”, aprendo così un altro tema ancor più scottante. «Poi un Paese è uscito dall’Unione Europea perché pensava di poter fare meglio da solo. A questo disegno contribuirono anche le false notizie e la disinformazione, ma a questo seguirono altri Paesi – ha detto la presidente della Camera – alla fine, di questo grande spazio, di questo grande sogno politico non rimase più nulla e oggi ci troviamo tutti gli uni contro gli altri.  Ecco questa è una fiaba che io non vorrò mai raccontare ai miei nipoti».
Nel suo discorso Laura Boldrini ha fatto anche un breve riferimento alla possibilità e alla necessità di una nuova svolta nella storia europea. La formazione degli “Stati Uniti d’Europa” in quello che, al momento, potrebbe essere solo una visione futuristica ma che è anche un’esigenza reale per salvaguardare gli interessi economici e culturali del vecchio continente.
«Noi contiamo su di voi» ha detto in conclusione l’onorevole Boldrini incoraggiando così tutti gli italiani e in particolar modo gli italiani residenti all’estero, a seguire e a sostenere l’Italia.